L’Oki che “sballa” - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Che la crisi dilaga è chiaro per tutti. Probabilmente i ragazzini non hanno nemmeno più i soldi per comprare lo "spinello" da fumare fuori dalle mura di casa e scuola. 
E questa sarebbe senz’altro una buonissima notizia, se non fosse che, per “sballarsi” a prezzo modici, sta spopolando, tra i più giovani, una nuova, pericolosa, moda: sniffare il comune antidolorifico Oki. 
Nonostante non sia uno stupefacente, pare, a detta dei protagonisti della vicenda, dia uno stato di ebbrezza riconducibile all’assunzione di un’altra droga. I rischi sono altissimi: irritazioni allo stomaco e disturbi gastrici, oltre al bruciore alle narici. 
Che dire: spero almeno che faccia passare ai poveri malcapitati il mal di testa, qualora ne soffrissero. Scherzi a parte: ragazzi, basta con le follie. Rischiate di rovinare il vostro giovane corpo e di accorgervi dei danni quando, purtroppo, sarà troppo tardi.

Federica Cabras
(20 gennaio 2014)

Post Bottom Ad

Pagine