Ultime Notizie

A hard day’s night: l’Expo a Milano e il post-elezioni in Gran Bretagna

Cameron vince sull’Europa mentre l’Italia perde in ogni caso, con o senza EXPO.

La settimana appena trascorsa ha visto lo svilupparsi delle vicende legate ad EXPO, iniziate con l’apertura della suddetta esposizione universale il 1° Maggio (questione che liquiderò con un “avete ragione, ma ormai è iniziato”), e ai “No EXPO”, il movimento di ragazzi, tutti molto assennati e sobri che si sono divertiti per Milano e, in pieno simbolo di protesta, hanno dato fuoco a qualche macchina e distrutto un po’ di vetrine dei negozi più disparati, perché le panetterie, è risaputo, sono l’emblema del capitalismo.


Dopo la marcia, la nostra classe politica è subito intervenuta per portarci a conoscenza del loro sdegno per quanto successo. Matteo Salvini, noto showman e conduttore televisivo, ha posto l’interrogativo su dove fosse Alfano durante la devastazione, ma quest’ultimo si giustifica dicendo che era scaduto il periodo di prova su WhatsApp e non gli è stato possibile leggere i messaggi per tutta la giornata.
Parallelamente a quanto accade in Italia, la Gran Bretagna fa un passo in più fuori dall’Europa, con la recente vittoria di Cameron alle elezioni, infatti, lo Stato famoso solo per i nomi dei figli dei reali sembra deciso ad arrivare al referendum sull’UE che lo stesso Cameron aveva promesso agli elettori.


Il partito di Cameron, similmente a quanto sta accadendo anche in Italia, in Francia con l’UMP e in molte altre nazioni, ha infatti irrigidito la sua posizione riguardo alcuni punti quali l’immigrazione e il potere normativo dell’Unione Europea (perché fino a quando sono minoranze sono razzisti, poi quando diventano maggioranza tutti fanno un passetto o almeno si girano verso di loro).


L’ipocrisia purtroppo, soprattutto in Italia, regna sovrana più del debito, e non ci sono modi indolori per estirparla. La rivoluzione sembra essere lontana, anche se sul fondo della stanza, a livello del pavimento, la sua ombra comincia a risalire la parete.


(10 maggio 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.