Flussi migratori, Italia ancora troppo sola - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Ieri (4 maggio) il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha avuto un colloquio telefonico con il commissario europeo all'immigrazione Dimitris Avramopoulos. Gentiloni ha evidenziato i problemi relativi all'intensificarsi dei flussi migratori verso le nostre coste a cui – ha detto il numero uno della Farnesina – ancora non corrisponde un'adeguata risposta comune.


“Il vertice UE ha finalmente affermato il carattere europeo del tema migratorio nel Mediterraneo, ma ora servono passi conseguenti”. L'Italia, per quanto riguarda l'accoglienza dei migranti, si aspetta un impegno economico straordinario da parte dell'Unione oltre al rafforzamento di “Frontex” (Agenzia europea per la gestione della cooperazione internazionale alle frontiere esterne degli Stati membri dell'Unione europea, ndr).


Se il Ministro Gentiloni ha affermato che un'emergenza europea non può continuare ad avere risposte solo italiane, il commissario Avramopoulos ha espresso condivisione per le nostre preoccupazioni e che le stesse saranno elemento fondamentale dell'Agenda europea dell'immigrazione che lo stesso presenterà la prossima settimana.


(5 maggio 2015)





Post Bottom Ad

Pagine