Ultime Notizie

Grande successo per Marco Rotelli: il suo nuovo singolo mostra risultati sorprendenti

Il talentuoso quanto affascinante 22enne milanese Marco Rotelli, che ha cavalcato l’onda del successo nei mesi passati facendoci innamorare della sua voce e del suo viso pulito, torna in pista, come prima più di prima.


Lo abbiamo lasciato mentre, con energia mista a nostalgica tristezza, provava a rimettere insieme i cocci di un amore finito – come dimenticare quell’amore che, consumato tra le pareti di un loft di città, ci ha ammaliato tanto da farci domandare se mai avremmo potuto, noi, provare quella stessa, magica complicità. Il mio domani, singolo che gli ha aperto le porte del mondo discografico, ha avuto risultati stupefacenti: oltre ad aver coinvolto musicisti d’eccezione, è stato programmato per oltre quattro mesi da un elevato numero di radio. Inoltre il suo nome e il suo brano sono stati e sono tuttora tra i più ricercati sul web e negli store digitali. Numeri da capogiro per il bel Rotelli, il quale ha visto il suo talento svettare le classifiche.
A dimostrazione, tuttavia, che quando si vale si emerge – e non c’è fortuna né fato che regga – arriva il nuovo singolo.


La sua uscita, attesa e sospirata da tutti coloro i quali, certi che il successo rincorra i meritevoli – e qui ci sono anche io – hanno seguito i passi del cantante sin dal suo esordio, è ormai arrivata: il videoclip ufficiale, postato su YouTube il 12 maggio scorso, vanta già quasi tremila visualizzazioni. Parlami… cercami è al 10° posto della programmazione radio legata del mondo indipendente così come segnala il sistema di rilevazione radiofonica EARONE e al 23° posto della classifica di musica solo italiana, sempre del medesimo sistema. Il brano, in una sola settimana, guadagna anche 18 posizioni nel sistema di rilevazione di RadioAirPlay passando dalla posizione #85 alla #67. Direi che i presupposti per arrivare alla stessa – o maggiore – notorietà assurta da Il mio domani non solo esistono ma sono incredibilmente robusti, considerando che varie sono state anche le collaborazioni di personaggi influenti: alla chitarra troviamo Stef Burns – noto chitarrista di Vasco Rossi – e Nicola Oliva, al basso Antonio Petruzzelli e alla batteria Diego Corradin.




In un mondo che ci rende schiavi della monotonia e nel quale i rapporti umani vengono curati solo da uno schermo è facile perdere il dialogo, non avere più comunicazione. Tutti noi possiamo certamente immedesimarci in questa giovane coppia che non sa più parlare. Ma cosa accadrebbe se l’uomo, vestito d’incanto e con come complice una semplice benda nera, rapisse la sua amata per condurla alla riscoperta dell’amore tramite i ricordi? Sarebbe certamente facile ritrovare l’antica complicità – quella fatta di baci teneri e di abbracci dati con il cuore – e ricordare il passato, quel passato migliore che talvolta si crede di aver perso.
Un bosco fitto ma calmo, solitario, dove sentire a fondo la presenza l’uno dell’altro è semplice come respirare; una scogliera, dall’aspetto rude e duro come le pietre sulle quali si può camminare, testa alta e sguardo dritto verso il mare; un prato sconfinato, verde acceso, qualche fiore qua e là per ricordare quanto sia colorato, e acceso, e incalcolabilmente bello il mondo quando si è felici; una collina sulla cui sommità è facile far vagare la mente oltre le nuvole che, curiose, sono le sole testimoni di quell’affetto incantato; un letto, ricoperto di petali di rosa, con sopra un album le cui foto, disposte ordinatamente e incorniciate da frasi dolci, documentano momenti indimenticabili dei quali rimarranno comunque, stampati sul cuore e indelebili, i ricordi.



Ambienti bucolici, idilliaci, per ricordare ciò che era stipato in un cassetto della mente, pronto a essere riportato alla luce: i primi sguardi, l’essere due universi uguali sebbene lontani, la voglia di far durare un’ora quanto un giorno, le atmosfere, le sensazioni. Perché, d’altronde, basta parlarsi, cercarsi, spiegare tutti i propri perché per tornare come prima. Innamorati, come prima.




E mentre aspettiamo con impazienza l’album – la cui uscita vede Marco Rotelli e l’intera New Music International, con in prima fila la mitica e impareggiabile Monica Landro, costantemente e senza tregua a lavoro – ci dobbiamo “accontentare” di ascoltare senza sosta – più di quanto non abbiamo già, probabilmente, fatto – questo nuovo singolo che ci ha rapito il cuore, esattamente come il precedente.


(16 maggio 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.