Ultime Notizie

TASI: quasi nessuno ha ricevuto i modelli per il pagamento

Entro il prossimo 16 giugno si dovrà pagare la prima rata della TASI (Tassa sui Servizi Indivisibili, ndr) ma quasi nessun contribuente ha ricevuto a casa il modulo precompilato che per norma i comuni avrebbero dovuto inviare ai cittadini. Lo evidenzia, nero su bianco, la Federconsumatori in un comunicato stampa.


La stessa associazione dei consumatori sottolinea come questa sia una gravissima carenza di informazione di cui sono responsabili i comuni “sempre pronti ad inviare multe e solleciti di pagamento, ma evidentemente non in grado di inviare moduli per permettere ai cittadini di pagare per tempo”. La Federconsumatori parla di inefficienza intollerabile che rischia di danneggiare sia i comuni stessi che i cittadini – considerando che non sapendo di dover pagare molte famiglie lo faranno in ritardo – ricorda ai cittadini che in ogni caso l'importo da pagare entro il 16 giugno è pari alla metà di quanto versato lo scorso anno per la TASI e chiede maggiore efficienza a comuni "che devono provvedere con urgenza all'invio dei modelli per il pagamento e ad informare in maniera adeguata i cittadini".


Secondo le ricerche della Federconsumatori, la TASI sulla prima casa è risultata più cara dell'IMU (Imposta Municipale Unica, ndr) del 19,16% ed è costata alle famiglie in media 234,07 euro.


(28 maggio 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.