Ultime Notizie

Ambiente, UNESCO: l’Italia iscrive tre nuovi siti

Appennino Tosco-Emiliano, Delta del Po e Alpi Ledrensi e Judicaria. Il Consiglio internazionale di coordinamento dell'UNESCO ieri, all'unanimità, ha approvato l'iscrizione di questi tre nuovi siti italiani nel network mondiale delle riserve UNESCO.


In una nota stampa del Ministero dell'Ambiente si legge che le tre candidature erano state presentate all'UNESCO il 30 settembre del 2014 dopo un lungo negoziato. I siti Delta del Po, Alpi Ledrensi e Judicaria avevano ricevuto una valutazione non pienamente positiva mentre i nuovi dossier di candidatura con l'aggiunta dell'Appennino Tosco-Emiliano, ieri hanno ottenuto un voto unanime favorevole.


“È la prima volta, in quarant’anni, che l’Italia ottiene un risultato così importante a livello internazionale in ambito ambientale” ha dichiarato, fra le altre cose, il ministro dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare Gianluca Galletti. Sono tredici, dunque, al momento, le riserve italiane presenti nella lista dell'UNESCO. Le altre riserve sono: Collemeluccio-Montedimezzo Alto Molise, Circeo, Miramare e costiera triestina, Cilento e Vallo di Diano, Somma Vesuvio e Miglio d’oro, Valle del Ticino (inter-regionale), Isole toscane, Selva Pisana, Area della Biosfera Monviso/RBT Monviso (transfrontaliera) e la Sila.


(10 giugno 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.