Ultime Notizie

Emergenza immigrazione: le stazioni di Roma e Milano trasformate in centri profughi

Nonostante le continue rassicurazioni del premier Renzi e del ministro dell’Interno Alfano, la situazione è ormai chiara: la gestione dei flussi di migranti è sfuggita di mano.


La stazione centrale di Milano è diventato un centro di accoglienza. I profughi vivono tra turisti e pendolari, con tre pasti al giorno e un presidio sanitario attivato dalla Regione. Allarmante la notizia per cui sarebbero già un centinaio i casi di scabbia accertati. Ma non va meglio alla stazione di Roma dove sono fuggiti circa 500 clandestini che “alloggiavano” a Tiburtina. Quando hanno visto le forze dell’ordine avvicinarsi per l’identificazione, sono spariti in un fuggi fuggi generale.


In uno scenario in cui l’Unione Europea è assente, incapace di proporre soluzioni adeguate, e con molti Stati europei che se ne lavano le mani, è ormai innegabile che l’Italia è rimasta sola. Cameron fa sapere che aumenterà le tasse per i datori che assumono immigrati di provenienza extra-UE e che ci saranno meno permessi per lavoro in Gran Bretagna, l’Austria respinge i clandestini al confine, la Francia dice no alle quote di profughi spalleggiata dalla Spagna. In tutto questo, i nostri centri di accoglienza sono al collasso e le sistemazioni in hotel stanno alimentando un malcontento crescente tra i cittadini.


La questione immigrazione è diventata un’emergenza prioritaria per il nostro Paese che, tra tensioni interne e soluzioni vaghe, non sa come fronteggiarla.


Federica Chiappori
(12 giugno 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.