Ultime Notizie

La fragile tregua in Ucraina

Nonostante gli accordi di Minsk siglati a febbraio, in Ucraina continuano i combattimenti tra l’esercito regolare di Kiev ed i separatisti filorussi nelle regioni autonome di Donetsk e Luhansk e, più in generale, in tutto il Donbass.


Il governo di Kiev, insieme agli Stati Uniti d’America, accusa la Russia di avere mandato sul campo alcuni suoi reparti militari per aiutare i separatisti ma ovviamente Mosca ha sempre smentito un suo coinvolgimento diretto nella questione Ucraina.
Ad oggi si sono registrate molteplici violazioni della tregua ufficializzata a Minsk; il 3 giugno nelle località di Maryinka e Krasnohorivka, vicino a Donetsk, ci sono stati violenti scontri tra esercito regolare e separatisti con carri armati ed artiglieria pesante. Questa è stata una delle battaglie più cruente da quando sono entrati in vigore gli accordi firmati nella capitale bielorussa; il bilancio è stato di ben 25 feriti.


I ribelli puntano ad ampliare la parte di territorio ucraino sotto il loro controllo; per loro è vitale avere il tempo di addestrare nuovi combattenti e mantenere aperto un canale di collegamento con la Russia ed avere così accesso a nuovi rifornimenti.
Il governo di Kiev è molto debole e non può permettersi passi falsi; ci sono continue proteste delle forze di opposizione di estrema destra e di estrema sinistra ed il rischio di scivolare sugli insuccessi militari è molto alto.


La crisi ucraina ha reso molto tesi i rapporti tra Stati Uniti e Russia che si accusano a vicenda di ingerenza, in un continuo rimpallo di responsabilità. L’ambasciatrice statunitense alle Nazioni Unite Samantha Power, durante la sua visita a Kiev, ha affermato che la Russia deve affrontare le sanzioni e l’isolamento diplomatico ed economico come conseguenza del suo atto di aggressione nei confronti dell’Ucraina.
Le Nazioni Unite apriranno presto a Kiev un ufficio proprio per monitorare il rispetto degli accordi di Minsk da entrambe le parti e si spera in questo modo di poter ottenere informazioni più credibili sulla situazione nell’est del Paese.


Valeria Fraquelli
(13 giugno 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.