Ultime Notizie

La resurrezione della carne: il leader dei Baustelle torna in libreria

Dopo Il regno animale del 2011, Francesco Bianconi, leader del gruppo musicale Baustelle, torna in libreria con La resurrezione della carne.


La trama
Ambientato in un futuro prossimo, nella Milano da bere (e da mangiare) post Expo, Ivan raggiunge il successo sceneggiando La resurrezione della carne, una serie tv che parla di zombie. Nonostante l'apparente realizzazione professionale, Ivan non sente un miglioramento nella sua vita, che continua a vivere in maniera piuttosto piatta e passiva. Quando conosce Giovanna però le cose cambiano: se ne innamora subito e il primo figlio non tarda ad arrivare. Un tragico ed improvviso evento però cambia il corso delle cose. Quella felicità e quella completezza che sembrava aver trovato, viene spazzata via in un attimo. Improvvisamente, Ivan diviene come un personaggio della sua serie tv: uno zombie che si aggira nella società, alla ricerca della verità per far luce nella sua tragedia personale. Quello che scoprirà, con un catartico colpo di scena, gli aprirà una nuova consapevolezza su di sé e sul mondo. Sul Bene e sul Male.



Il commento
È una storia d'amore questo libro, ma anche una storia di morte. Di dolore. Di quotidianità. Quella stessa quotidianità che affrontiamo ormai meccanicamente, quasi come fossimo anche noi degli zombie che, senza sentimenti e ragione, ci muoviamo a ritmo sfrenato nel tran tran quotidiano. La storia d'amore all'interno del libro ti ricorda immediatamente una favola: il protagonista, annoiato dalla routine, conosce una donna che gli fa perdere la testa e gli fa capire che la vita può essere tanto bella. Tanto bella è vero, ma anche improvvisamente dolorosa e triste. Perché in fondo sulla vita non puoi comandare più di tanto. È una farfalla, di mille colori, che decide da sé dove posarsi, quando farlo e quando invece andarsene. La vita non la controlli e Ivan deve capire anche questo. Deve mettere da parte il suo essere razionale e rendersi conto che non si può avere sempre lo spasmodico controllo su tutto. Solo allora, si arriva alla verità. Nonostante io non ami particolarmente gli zombie - non me ne abbiano i fan di The Walking Dead - in questa (anti)favola propostaci da Bianconi, non ho potuto fare a meno di giudicarli l'ingrediente perfetto per una storia del genere. Interessante, seppur un po' inflazionato nell'ultimo periodo, il tema del cibo, che appare a cadenza regolare nella trama e per il quale l'autore ha speso un particolare ringraziamento. Non so se io mi sia fatta influenzare dal suo essere cantante, ma la scrittura dell'autore mi è apparsa anche qui molto musicale. Breve, ritmicamente regolata dall'abbondante punteggiatura e, soprattutto, con un linguaggio immediato. Nota di merito per il titolo, che strizza l'occhio ad un'ironia che qualcuno potrebbe giudicare blasfema, ma che in realtà si sposa benissimo con la vicenda. Insomma, se non lo conoscete o apprezzate musicalmente, dovreste assolutamente rivalutarlo come scrittore, perché sarebbe un peccato perdervi questo romanzo.



Scheda del libro
Titolo: La resurrezione della carne
Autore: Francesco Bianconi
Editore: Mondadori
Anno: 2015
Pagine: 159


(21 giugno 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.