Ultime Notizie

Le zanzare: alcuni persone le attraggono di più, come mai?

Da maggio fino a ottobre – con varianti annue più o meno marcate – una discreta quantità di persone teme, odia e maledice un animale in particolare: non importa quanto si possa essere animalisti, la zanzara è sempre poco gradita. Caviglie e polsi come zone preferite, non tralascia comunque nemmeno l’altro 95% del corpo, riducendo il malcapitato di turno a un dolorante e rosso e gonfio mucchio di vescicole fastidiose.


Ma come mai ci sono persone che non hanno questa maledizione? Cosa rende, agli occhi di questi insetti bramosi di sangue, un braccio più appetibile di un altro? Questione di geni. La “London School of Hygiene & Tropical Medicine”, l’ultima a condurre un esperimento su questo tema, afferma che tutto dipende dai geni che controllano l’odore corporeo. Tramite coppie di gemelli omozigoti e eterozigoti, James Logan, autore dello studio, tentando di dare una risposta al mistero, ha scoperto che gemelli identici esercitavano verso le zanzare (della famiglia Aedes aegypti) la medesima attrazione mentre tra gli eterozigoti uno dei due risultava essere sempre più appetibile.


Questa scoperta servirà a studiare nuove difese, come ad esempio pillole che modifichino l’odore corporeo tenendole alla larga, oltre a creme/pomate più efficaci.


(14 giugno 2015)


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.