Ultime Notizie

MotoGP, Barcellona: poker di Lorenzo

Il Gran Premio di Catalogna regala gare imprevedibili. Le prove vedono Rossi settimo, la pole di Aleix Espargaró e tempi buoni per le Ducati. La gara si prospetta interessante anche se con troppe cadute e la Yamaha di Lorenzo freme per il poker.


La gara
Tutti i piloti sono pronti. Semaforo verde. Partiti. Come prevedibile Jorge Lorenzo fa la partenza migliore seguito da Marquez e i due spagnoli si trovano immediatamente primo e secondo. La Ducati di Dovizioso non demorde e si mette subito ad inseguire Marquez. Dopo qualche giro però, sfortunatamente, Marquez cade: una manovra sbagliata del campione del mondo e la voglia matta di sorpassare Lorenzo a tutti i costi l'hanno portato a fare un lungo finendo sulla ghiaia.


Valentino Rossi, partito bene, si trova in quarta posizione. Marquez si rialza, ma la gara ormai per lui non darà buoni risultati. Cade anche Dovizioso. La caduta del ducatista porta Valentino Rossi al secondo posto. Dietro di lui Pedrosa, malgrado sia distante, mantiene la terza posizione. Intanto, anche Pol Espargaró va a terra. I primi dieci giri insomma, vedono parecchi errori e big che perdono punti. Nel frattempo, Valentino vorrebbe acciuffare Lorenzo e lui invece per tutta risposta, allunga e lo distacca di più di un secondo e mezzo. Le prime due posizioni sono congelate mentre Pedrosa si gode il terzo posto in solitaria.
È bagarre tra Smith e Iannone che vorrebbe conquistare la quinta posizione. Tra Pedrosa e Smith, un Aleix Espargaró partito malino e ora con poche possibilità di raggiungere quantomeno il podio. A metà gara si vede un Lorenzo che porta a più due secondi il distacco da Rossi. Tanti i ritirati: Marquez, Melandri, Crutchlow, Barbera e Pol Espargaró.


Vinales e Redding non demordono e lottano all'ultimo sangue per la settima posizione. In tutto questo, Iannone riesce finalmente a sorpassare Smith e si porta in quinta posizione. A pochi giri dalla fine, che vedono tutto invariato, caduta anche per Aleix Espargaró e Iannone conquista la quarta posizione. Lorenzo ormai ha la vittoria in tasca e Rossi rimane in seconda piazza. Pedrosa continua la sua corsa da solo e il terzo posto è suo.
Finisce la gara: uno strepitoso Lorenzo ottiene quello che si merita da ben quattro gare e si porta ad un punto dal Dottore, per ora ancora primo nella lotta per il mondiale. Troppi gli errori di Marquez, che scende parecchio in classifica; un peccato non vederlo fare a spallate per le prime posizioni. Bravo Pedrosa che, malgrado le sfortunate gare precedenti, questa volta riesce a mantenere la posizione. La prossima gara sarà ad Assen (Paesi Bassi), un bel circuito, chissà cosa ci regalerà.



GARA
1. Lorenzo
2. Rossi
3. Pedrosa
4. Iannone
5. Smith

CLASSIFICA PILOTI
1. Rossi 138
2. Lorenzo 137
3. Iannone 94
4. Dovizioso 83
5. Marquez 69


Maria Di Gaetano
(15 giugno 2015)


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.