Ultime Notizie

Come evitare le punture di zanzare con tre rimedi naturali e realmente efficaci

Sono piccole, silenziose, ci si accorge del loro arrivo solo quando ormai hanno già colpito nel segno, e non danno tregua. Sono le zanzare, acerrime nemiche dell'uomo durante il periodo estivo, ossia petulanti insetti appartenenti alla famiglia dei Ditteri, capaci di dare fastidio anche quando si è quasi in catalessi durante il sonno. Odiose compagne di letto, paiono proliferarsi con il caldo e l'umidità, ma gira che ti rigira, riescono a diffondersi anche laddove il clima è più secco e non vi sono acquitrini. 


Il trattamento migliore per evitare le loro punture persistenti sarebbe immergersi in una vasca di Autan e spruzzarlo a intermittenza per tutta la casa come fosse ghiaccio spray. Ma il prodotto ha un costo, non sempre se ne dispone in grandi quantità, e non tutti gradiscono l'odore acre dello spray sulla pelle. È bene sapere, a tal proposito, che esistono tre rimedi geniali, naturali e “fai da te”, per tenere lontane le “coinquiline ronzanti” dall'irrefrenabile desiderio di pungere ogni centimetro del nostro corpo.



1) Aceto bianco. Chi non ha in casa l'aceto di mele? È un condimento che molti usano e anche qualora si preferisca quello balsamico, è facilissimo da trovare al supermercato o al negozio di alimentari sotto casa. Riempiendo mezzo bicchiere e lasciandolo in camera da letto, si noterà come il numero di punture ridurrà notevolmente.

2) Limonata e chiodi di garofano. Potrete ottenere lo stesso effetto anche spremendo mezzo limone a cui aggiungere un cucchiaino di chiodi di garofano. L'odore forte e sgradevole per le zanzare farà dormire sonni tranquilli… almeno per qualche notte.

3) Cibi con vitamina B. Un altro metodo poco conosciuto ma davvero utile per prevenire le punture di zanzara è quello di assumere molta vitamina B. Essa, svolgendo un ruolo fondamentale per il corretto funzionamento del sistema nervoso, dei muscoli dell'area gastrointestinale, e durante i processi di rinnovamento della cute e del cuoio capelluto, agisce indirettamente sui tessuti, così che l'epidermide rilascia una sostanza dall'odore impercettibile per l'uomo ma tedioso per le zanzare. La “vitamina anti-puntura” si trova soprattutto negli ortaggi verdi freschi, nel tonno, nelle patate, nei legumi, nelle mandorle e nei funghi, alimenti che frequentemente vengono consumati nella bella stagione.



Non dimenticatevi, infine, che ci sono una serie di essenze che le zanzare fanno davvero fatica a sopportare: geranio, eucalipto, basilico, lavanda, per cui dotarsi di profumatori per la casa o pot-pourri a base di queste fragranze, non è una cattiva idea.


(6 luglio 2015)


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.