Ultime Notizie

Curare la cataratta solo con un collirio: è possibile?

Con l’aumentare dell’età i nostri occhi affrontano un complicato processo chiamato catarattail cristallino (che è la lente naturale dell’occhio), per colpa dell’ossidazione delle proteine che lo costituiscono, perde trasparenza. La vista si opacizza fino, nei casi più gravi, alla cecità.


Per rimuovere la cataratta, ai giorni nostri, ci vuole un intervento e con l’aumento dell’età media questo tipo di chirurgia è sempre più diffusa. Se è vero che è uno tra gli interventi più diffusi al mondo è anche possibile che si verifichino effetti collaterali. Ecco perché se fosse possibile trovare un modo per evitarlo sarebbe perfetto. Se fosse possibile ridare limpidezza al cristallino con semplici trattamenti farmacologici o con terapie meno invasive si rischierebbe di meno, insomma. 


Un gruppo di scienziati ha individuato una molecola in grado di risolvere il problema. I ricercatori, partiti dall’identificazione di una particolare mutazione nei membri colpiti da cataratta congenita, hanno individuato una mutazione di un gene che codifica un enzima – prodotto nel cristallino – che avvia a sua volta la produzione del “lanosterolo”, una molecola che svolge un ruolo importante nell’impedire la cataratta. Somministrando in gocce l’enzima – per ora l’esperimento è stato provato solo sui cani – si è notato che il problema regredisce. 
Ora si attendono nuovi chiarimenti. 


(24 luglio 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.