Ultime Notizie

Prove di dialogo tra Russia e Stati Uniti

Dopo la crisi ucraina e un lungo periodo di tensione sembra che, grazie al recentissimo accordo sul nucleare iraniano, i rapporti tra Stati Uniti e Russia stiano lentamente migliorando, come testimoniano alcune telefonate tra Obama e Putin.


I due leader, infatti, recentemente hanno avuto lunghi colloqui telefonici nei quali hanno parlato dei temi di politica estera più scottanti dell’ultimo periodo: la crisi in Siria, il nucleare in Iran e ovviamente la minaccia del terrorismo islamico e soprattutto dell’ISIS. Per prudenza non si è parlato della situazione in Ucraina; troppo recenti sono le tensioni, i contrasti e le divergenze su questo tema, soprattutto sull'annessione della Crimea che gli Stati Uniti continuano a ritenere un atto illegale.
Quello che si può dire con certezza è che l'amministrazione Obama ritiene l'accordo sull'Iran la chiave per un vero cambiamento nei confronti di Mosca; fonti della CNN molto vicine al Presidente ritengono che l'Amministrazione statunitense voglia utilizzare proprio la questione iraniana per inaugurare un vasto cambiamento geopolitico.


Lo stesso Presidente degli Stati Uniti ha elogiato la Russia “per il suo grande aiuto nelle trattative del gruppo dei 5+1 e nella lotta al terrorismo islamico” e si è detto “profondamente sorpreso, date le profonde differenze che abbiamo ancora al momento con il governo russo sull'Ucraina”.


Ovviamente anche la Russia vuole trarre vantaggio dagli accordi faticosamente raggiunti a Vienna; il Cremlino non vede l'ora che sia definitivamente tolto l'embargo sulla vendita di armi perché l'Iran ha già ordinato una batteria di missili terra-aria S-300 russi che porteranno indubbiamente molto denaro nelle casse del governo moscovita. Il presidente Putin spera anche in una futura cooperazione con il governo di Teheran per quanto riguarda la tecnologia nucleare per uso civile, soprattutto in campo medico. Prima dell'embargo era stata proprio la Russia a collaborare maggiormente con l'Iran nella costruzione di reattori e adesso spera di ottenere la lucrosa commessa della conversione della centrale di Fordow per la ricerca in ambito medico-scientifico.
Si spera che gli accordi sanciti a Vienna possano veramente essere la chiave per l'inizio di un periodo di buoni rapporti e migliori relazioni diplomatiche tra Russia e Stati Uniti; solamente così il mondo sarà davvero un posto più sicuro.


(18 luglio 2015)


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.