Ultime Notizie

Diabete, nuova cura: trapianto di un organo tech per ristabilire la produzione d'insulina

Ancora una volta gli Stati Uniti si confermano pionieri delle nuove tecnologie. Di pochi giorni fa la notizia dell'effettuazione del primo trapianto "tech" di isole del pancreas in pazienti affetti da diabete. Il traguardo rappresenta l'importante inizio di un percorso di sviluppo nel campo delle bio-ingegnerie legate alla malattia.


L'operazione consiste nell'impianto di un "mini-organo", BioHub, in grado di agire direttamente sulle cellule dell'organo difettate per reintegrare la produzione di insulina. La carenza di quest'ultima è causata dalla distruzione da parte del sistema immunitario delle cellule del pancreas. Ciò induce il corpo a produrre glucosio in quantità superiori a quelle necessarie, così che le persone affette debbono regolare i diversi livelli di zucchero nel sangue con quotidiane somministrazioni d'insulina.


Con il nuovo trattamento studiato dal Diabetes Research Institute dell'Università di Miami, le nuove parti di pancreas sono trapiantate con tecniche di ingegneria tissutale all'interno di una struttura biomedica artificiale ma biologica, e quindi in grado di riassorbirsi nelle pareti di tessuto che rivestono gli organi dell'addome. Questa nuova tecnica è decisamente più vantaggiosa rispetto alla precedente perché le isole trapiantate a contatto con il sangue non danno luogo ad alcun tipo di reazione infiammatoria. L'importante risultato è stato raggiunto anche grazie al prezioso aiuto della ricerca italiana: gli ospedali Niguarda e San Raffaele di Milano hanno infatti condotto analisi ed esami in collaborazione con l'istituto americano.


(31 agosto 2015)


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.