Andare in bicicletta: i cinque benefici che non conosci - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Andare in bicicletta: i cinque benefici che non conosci

Share This
Secondo diversi studi condotti dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), la sedentarietà è uno dei principali fattori di rischio per la salute. Non è necessario sottoporsi ad allenamenti estenuanti per mantenersi in forma: usare la bicicletta per spostarsi in città o per fare gite nel weekend è un'alternativa efficace alla palestra, non solo per il fisico, ma anche per l'umore.


1) Pedalare fa bene al cuore e non solo: il ciclismo è uno sport di resistenza che rafforza il cuore, fa diminuire la pressione e migliora la circolazione venosa delle gambe, riducendo i gonfiori;

2) Si può dimagrire pedalando: ogni ora in bicicletta, mantenendo un ritmo costante ma non troppo elevato, ci permette di bruciare tra le 400 e le 500 calorie;

3) La bicicletta protegge le articolazioni e la schiena: la posizione che si assume stando seduti sul sellino permette di scaricare il peso corporeo sui glutei, senza insistere sulle ginocchia e sulle caviglie; allo stesso tempo rafforza i muscoli dorsali;



4) Pedalare allunga la vita: il ciclismo, praticato con costanza, riduce l'insorgenza di malattie cardiache, aumentando l'aspettativa di vita (per le donne 2-3 anni, per gli uomini 4-5 anni);

5) La bicicletta rende felici: secondo lo psichiatra John Ratey della Harvard Medical School, la “cicloterapia” ha migliorato il quadro clinico di molti pazienti affetti da gravi forme di depressione.


E ora non resta che augurarvi: “Buona pedalata”!


Laura Ripamonti
(18 settembre 2015)



Post Bottom Ad

Pagine