Ultime Notizie

Bere troppa acqua non serve: la parola all’esperto

Chi non sa che per stare bene bisogna bere molta acqua non ha mai letto nessuna rivista di salute e benessere – come se fosse direttamente proporzionale il rapporto tra buona salute e vagonate di acqua immessa nell’organismo.


C’è chi la beve a stomaco vuoto, appena apre gli occhi a un nuovo giorno – io al massimo riesco a trangugiare un caffè, ma è questione di gusti. C’è chi prima di pranzo e di cena ne ingerisce il quantitativo di un paio di bicchieri, così, tutto d’un fiato – e, smorzando la fame, dimagrisce pure, alla faccia nostra. E c’è chi, a intervalli di tempo, prova a bere un bicchiere d’acqua pur non sentendone la necessità – che poi quando manca lo stimolo è un dilemma.


Il consiglio “Bevete, bevete sempre” è stato dato soprattutto nell’ultima estate, calda come da un po’ non avveniva. Ma un professore di medicina dell’Università dell’Indiana, il pediatra Aaron Carrol, in un lungo articolo sul New York Times, spiega come queste credenze siano da prendere con i guanti.
Sì, è vero, bisogna assumere almeno due litri e mezzo d’acqua al dì, ma la gran parte di essa è già contenuta nei cibi – caffè, tè, frutta e verdura, succhi. Non serve quindi esagerare, anche perché – ed è sempre lui a sostenerlo – non esistono prove scientifiche che le persone che bevono molto stiano meglio di quelle che bevono poco… non esiste sicurezza che chi assume più liquidi abbia pelle levigata o funzionalità renale favorita.


Che poi la quantità di acqua di cui si ha bisogno varia da individuo in individuo: dipende da cosa si mangia, da quanta attività fisica si fa e da un’infinità di fattori. Non abbiate paura della disidratazione: il corpo umano, congegno intelligentissimo, vi avviserà molto prima che questa si presenti.


(17 settembre 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.