Ultime Notizie

Emergenza terremoto in Cile

Il terremoto di mercoledì 16 settembre ha causato la morte di almeno undici persone ed è stato il più forte dell’anno. La magnitudine calcolata è stata di 8.3 ed ha causato l’effetto tsunami fino al Giappone. Alcune onde di tsunami sono state sentite anche sulla costa occidentale di Stati Uniti e Canada. Un'onda di un metro ha anche raggiunto le Hawaii.


A Coquimbo, città sulla costa vicino all'epicentro del terremoto, sono state registrate onde di quasi 5 metri. Circa un milione di persone sono state evacuate allo scattare dell'allarme tsunami durante il terremoto, anche se molte di queste sembrano essere già tornate nelle proprie case. La US Geological Survey ha calcolato l'epicentro a 46 chilometri dalla città di Illapel alle 19:54 ora locale. Una piccola controversia invece nei calcoli circa la profondità. La USGS ha dichiarato una profondità di 25 km, mentre il team cileno di 11 km.


Questo è il sesto terremoto per magnitudine che il Cile subisce e i risultati sono disastrosi. A soffrire maggiormente sono state le zone costiere. La maggior parte del villaggio di Tongoy è stata distrutta e almeno 500 case sono state irrimediabilmente danneggiate, secondo i team che hanno agito durante l'emergenza. La presidentessa Bachelet parla addirittura di fortuna, valutando la forza del terremoto e i danni subiti. Nel frattempo, le festività per l'indipendenza del Cile sono state cancellate.


Il governo del Paese ha dichiarato lo stato di emergenza per le regioni centrali del Cile che sono state più colpite dal terremoto. La speranza è che il bilancio delle vittime non aumenti.


(19 settembre 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.