Ultime Notizie

Gli Stati Uniti preferiscono il Botox

Nel 2014 il botox si è confermato il primo trattamento estetico negli Stati Uniti: secondo i dati dell’ASAPS (American Society for Aesthetic Plastic Surgery), il 40% di tutti gli interventi di medicina estetica eseguiti l'anno scorso negli USA (circa 3,6 milioni) è stato realizzato iniettando botulino.


Anche in Italia, a dieci anni dalla prima approvazione, si sta verificando un aumento dell'uso di botulino in medicina estetica; allo stesso tempo, sono stati effettuati numerosi studi per confermare la sua sicurezza come farmaco.
Trattandosi di un farmaco, il botox deve essere utilizzato a dosi corrette e deve essere iniettato da medici esperti: se il dosaggio è corretto e la tossina botulinica viene somministrata con diverse tecniche di iniezione, il risultato finale sarà un volto più levigato e con un aspetto naturale. Le espressioni fisse e rigide di tante persone che si sono sottoposte al trattamento sono il risultato di iniezioni di dosi massicce di botulino, che induriscono i muscoli con un effetto innaturale.


Gli studi dimostrano che l'azione del botox non è permanente, ma si esaurisce in 4-6 mesi dalla somministrazione; se usato in dosi minime, il botulino non migra, ma si diffonde al massimo entro un centimetro dall'iniezione.


L'ultima frontiera della medicina estetica è l’uso combinato di botox e acido ialuronico: le due sostanze sono in grado di contrastare l'invecchiamento del viso in modo più efficace, con effetti collaterali più lievi e transitori.


Laura Ripamonti
(28 settembre 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.