Ultime Notizie

Liberate 241 persone dai campi di Boko Haram

In un’azione militare dell’esercito della Nigeria sono stati liberati 241 donne e bambini da due campi controllati dal gruppo terroristico di Boko Haram. L’operazione di martedì ha coinvolto i villaggi di Jangurori e Bulatori e ha portato all’arresto di 43 militanti appartenenti al gruppo islamico. Tra gli arresti anche Bulama Modu, un leader locale che secondo l’esercito nigeriano stava svolgendo il ruolo di emiro nel villaggio di Bulakuri.


L’operazione militare ha portato alla distruzione di entrambi i campi e alla confisca di armi, molte delle quali erano state nascoste dai militanti che hanno tentato di fuggire all’arrivo dell’esercito nigeriano.
Il gruppo di Boko Haram continua ad allargare le proprie basi non solo in Nigeria e in Camerun, ma anche in altre regioni dell’Africa centro-occidentale, inclusi Benin e Chad. Il suo obiettivo sarebbe quello di imporre una versione particolarmente castigata della Sharia, la legge alla base della regola islamica secondo la quale sono regolati gli aspetti della vita pubblica e privata di chi vive in un sistema legale fondato sull’Islam. Nel tentativo di portare a termine la propria missione, i militanti di Boko Haram non hanno esitato a far esplodere mercati, chiese, moschee e altri luoghi pubblici.


Segno distintivo del gruppo sono stati vari rapimenti, tra i quali il tristemente famoso rapimento dello scorso anno di duecento bambine da una scuola di Chibok, nel nord est della Nigeria. A cinquecento giorni da questo rapimento, i destini di queste bambine sono ancora sconosciuti. Nella capitale nigeriana si sono svolte varie proteste che hanno visto la forte richiesta da parte dei manifestanti di un intervento da parte del governo per il recupero delle ragazze rapite. In un video rilasciato dal gruppo terroristico, le ragazze sono state riprese mentre recitavano parti del Corano ed è stato dichiarato che molte erano state date in moglie a vari militanti.


(25 settembre 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.