Ultime Notizie

Non c’è pace per i Romanov, ancora una riesumazione

È notizia di questi giorni la riesumazione dei resti dello zar Nicola II e della zarina Alessandra, trucidati a Ekaterinburg nel 1918 insieme ai loro cinque figli, le granduchesse Olga, Tatiana, Maria, Anastasia e lo zarevic Alessio.


I resti vengono riesumati affinché sia accertata l’identità della granduchessa Maria e dello zarevic Alessio, ritrovati nel 2007, anni dopo rispetto agli altri membri della famiglia, ritrovati invece nel 1991 in un posto diverso.
Tramite il test del DNA sarà possibile accertare l’autenticità dei resti e dare degna sepoltura anche agli ultimi dei Romanov, nella cattedrale dei santi Pietro e Paolo a San Pietroburgo insieme alla loro famiglia.


La coppia reale e i figli sono stati sepolti nella cattedrale il 16 luglio 1998 e canonizzati nel 2000 e, se si accerterà la veridicità dei resti di Maria e Alessio, anche loro potranno essere canonizzati prima del centenario della morte.


I prelievi verranno effettuati anche sulle spoglie della granduchessa Elisabetta Fedorovna, sorella di Alessandra, che riposa a Gerusalemme. Si chiude così anche il mito di una possibile sopravvivenza della granduchessa Anastasia alla fucilazione della sua famiglia, narrata da diversi film e persone che sostenevano addirittura di essere la principessa, alcune fino alla morte, come il celebre caso di Anna Anderson. In realtà la principessa “mancante” era Maria e non Anastasia, i cui resti furono ritrovati già nel ’91.


(25 settembre 2015)


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.