Ultime Notizie

Uso sicuro del web, non lasciamoli naufragare: undici consigli per i genitori

“Non lasciamoli naufragare” è lo slogan dell'iniziativa portata avanti dalla Polizia postale e dalla Federazione italiana medici pediatri di Catania rivolta ai genitori con l'intento di proteggere i bambini che navigano in internet.


La brochure realizzata riporta undici semplici regole che permettono di prevenire i problemi in cui si possono trovare le famiglie con i bambini che utilizzano tablet o smartphone. “Importante è comunicare e condividere l’uso del computer con i figli, insegnargli ad aver un approccio intelligente e attento alla rete che si basi sulla consapevolezza dei rischi potenziali associati all’uso di internet” – si legge sul sito del ministero dell'Interno – che evidenzia quanto il rispetto di semplici regole potrebbe essere il giusto compromesso per aumentare il livello di sicurezza.



Queste le undici regole:

1. Il tablet, lo smartphone o il computer vanno condivisi; cercate di usarli insieme ai vostri figli. Ricordate che non sono dei giocattoli;

2. Molte chat o social network richiedono un'età minima (13 o 18 anni): non consentite ai vostri figli che si iscrivano magari falsificando la loro età. Rimanete accanto a loro quando creano profili e suggerite di non pubblicare dati personali (nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, nome e orari della scuola, nomi degli amici) che potrebbero essere utilizzati da adulti malintenzionati o da potenziali pedofili;

3. Spiegate ai vostri figli che è illegale creare dei profili sui social network con nomi di altre persone: è un furto di identità;

4. Controllate quello che fanno i vostri figli quando sono collegati e quali sono i loro interessi, spiegando loro l'importanza di non pubblicare foto o video personali che li ritraggono. Non dimenticate mai che la Rete riduce fortemente le inibizioni, quindi ricordate loro che le immagini o i video condivisi on line potrebbero non essere più cancellati;

5. Consigliate ai vostri figli di non rispondere quando ricevono messaggi su WhatsApp o su Facebook o attraverso altre chat, sconvenienti od offensivi e, allo stesso tempo, invitateli a non usare un linguaggio inappropriato;

6. Chiedete loro di leggere insieme i messaggi ricevuti. Comportarsi correttamente permette di evitare provvedimenti legali a loro e a vostro carico. Le leggi del mondo reale valgono anche su internet;

7. Stabilite quanto tempo i vostri figli possono trascorrere su internet; soprattutto, non considerate il computer un surrogato della TV. Il tablet o lo smartphone vanno spenti quando si mangia, si parla con gli altri o si dorme. Un uso eccessivo e smisurato o essere sempre connessi potrebbe causare ai vostri figli una forma grave di dipendenza;

8. Controllate periodicamente il contenuto del dispositivo (tablet, smartphone, pc) usato dai vostri figli, verificando la "cronologia" dei siti web visitati;

9. Esistono particolari software, facilmente reperibili su internet, che impediscono l'accesso, mediante appositi filtri, a siti non desiderati (violenti o pedopornografici, per esempio). Così come è importante utilizzare antivirus sempre aggiornati;



10. Spiegate ai vostri figli che può essere pericoloso compilare moduli on line o effettuare registrazioni su siti web sconosciuti. Dite loro di farlo solo dopo avervi consultato. Aiutateli a proteggere i loro account utilizzando password complesse (composti da lettere, maiuscole e minuscole, numeri, segni di interpunzione);

11. Non consentite ai vostri figli di usare la vostra carta di credito senza il vostro permesso o di comprare oggetti on line. Non consentite loro di scaricare programmi o video o musica in violazione del diritto d'autore.


(21 settembre 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.