Ultime Notizie

Continuano le piogge in Campania: in ginocchio il Beneventano

Non si arresta l’ondata di maltempo che in queste ore sta interessando la Campania ed in particolare la zona del Sannio. Nell’intera provincia di Benevento, già messa in ginocchio dall’alluvione dello scorso 15 ottobre, persiste lo stato di emergenza.
Nella notte tra lunedì 19 e martedì 20 ottobre il fiume Calore, monitorato dalle squadre di soccorsi in diversi punti, esonda nuovamente e colpisce località Pantano e Ponte Valentino, le zone più basse della città di Benevento. I paesi limitrofi, quali Castelpagano, Colle Sannita e Pesco Sannita restano isolati. Le linee telefoniche sono fuori uso e le strade, interessate da pesanti frane, stanno creando non poche difficoltà ai soccorritori che in queste ore tentano di raggiungere le località più devastate. Isolata anche la zona del Fortore a causa dell’esondazione del fiume Tammaro.


Il sindaco di Benevento, Fausto Pepe, invita i cittadini a restare in casa ai piani più alti delle abitazioni, mentre la Caritas chiede viveri ed indumenti per sopperire alle più immediate necessità di una popolazione straziata. Molte persone, infatti, sono state costrette ad abbandonare le proprie abitazioni e a farsi ospitare da parenti o amici. Il sindaco di Paupisi, Antonio Coletta, ha ordinato l’evacuazione dei residenti della zona rossa, considerata a rischio. I sottopassi sono stati tempestivamente chiusi e rallentamenti sono stati registrati sulla SS 372 Telesina e lungo la via Fortorina a causa di smottamenti.


Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha annullato i suoi impegni ad Expo e ha annunciato che tornerà in Campania “col primo treno”. Intanto, soccorritori della Protezione civile e volontari sono a lavoro in queste ore per tentare di liberare le strade dal fango e mettere in sicurezza la popolazione da nuove eventuali esondazioni. Una squadra mobile è partita da Foligno, sede regionale della Protezione Civile, per affiancare ed incrementare l’attività dei soccorritori campani. La Regione Umbria è stata, infatti, sollecitata dal Dipartimento nazionale della Protezione Civile per accorrere nella zona industriale di Benevento, dove non poche aziende hanno dovuto fare i conti con la furia dei nubifragi.
In particolare, una campagna di solidarietà è stata avviata su Facebook per iniziativa popolare a favore del pastificio Rummo. “L’acqua non ci ha mai rammollito” – recita lo slogan che accompagna l’immagine di una pennetta, creando un legame tra gli operai impegnati a ripulire la fabbrica dal fango e il momento in cui la pasta viene immersa in acqua bollente per la cottura. Vip del mondo dello spettacolo e della musica si adoperano per sostenere l’iniziativa, mentre l’azienda si dichiara estranea alla campagna “partita dal basso”, ma certamente non può fare a meno di ringraziare coloro che si stanno facendo in quattro per la sopravvivenza dello storico pastificio.


Tuttavia, nonostante la situazione appaia sotto controllo, la pioggia continua a cadere fitta e senza sosta e l’allerta alluvione non è cessata. Terrore, paura e angoscia continuano a dominare gli animi di una popolazione ormai allo stremo.


Anna Rita Santabarbara
(21 ottobre 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.