Ultime Notizie

Funghi, un antibiotico naturale contro le malattie: tutti i benefici di queste prelibatezze autunnali

I funghi sono un piatto tipico della stagione dell'autunno. Crescono velocemente, talvolta anche in una notte e si trovano solitamente nei sottoboschi di foreste fresche, dove appena filtra la luce. Sono davvero gustosi come condimento di primi e secondi piatti, sotto forma di salsa, sughi e accompagnamento, e non tutti sanno che sono anche molto salutari, in quanto dotati di proprietà benefiche. Vediamo, dunque, quali sono i principali benefici dei funghi.


L'apporto nutrizionale dato da questi frutti autunnali è ingente poiché contengono numerose vitamine gruppo B. Queste sono essenziali per il corretto funzionamento del fegato, in quanto intervengono nel processo di trasformazione dei carboidrati in glucosio agevolandolo. Di più, svolgono un ruolo chiave nel metabolismo dei lipidi e delle proteine. Le vitamine del gruppo B sono fondamentali anche per prevenire infezioni e patologie varie, in particolare la vitamina B1 contro la stanchezza e la B7 che rinforza i tessuti di reni e fegato proteggendoli. È facile dunque comprendere perché i funghi siano ritenuti un vero e proprio antibiotico naturale dai tempi del Medioevo: essi aiutano il sistema immunitario a contrastare gli attacchi di virus e batteri.


Le vitamine B2 e B3, invece, forniscono il giusto quantitativo di ossigeno nel sangue per una prolifera produzione di globuli rossi così da assicurare il buon funzionamento del sistema cardiovascolare. Un'altra qualità importante dei funghi è data dalla presenza di sostanze antiossidanti valide per contrastare l’invecchiamento, i radicali liberi e le malattie connesse. Tra queste è da menzionare il selenio che svolge una funzione cruciale nella prevenzione dei tumori.
È curioso notare che, a parità di benefici, l’apporto calorico di questo alimento sia esiguo: appena 25 kcal per 100 grammi di prodotto. Il resto è acqua. Questa caratteristica rende i funghi un cibo adattissimo alle diete. Peraltro, l'acqua in essi contenuti è ricca di sali minerali integranti come il magnesio, il potassio, il fosforo ed il rame, nonché di talune proteine, come la lisina e il triptofano. 


Le qualità benefiche di questo cibo sono sorprendenti, tuttavia bisogna tener conto che non tutti i funghi sono commestibili, quindi, se una volta raccolti avete intenzione di cucinarli, è meglio che sottoponiate i vostri esemplari al controllo delle ASL di riferimento delle vostre città.



(7 ottobre 2015)


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.