Ultime Notizie

Nel 2050 ci saranno due miliardi di anziani nel mondo

Durante la Giornata degli Anziani (ieri, 1° ottobre, ndr), l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha reso noto che, per la prima volta nella storia, nella maggior parte del mondo l'aspettativa di vita è superiore ai sessant'anni. Nel report dell'OMS si legge anche che entro il 2050 gli over 60 saranno circa due miliardi.


Il Giappone si conferma il Paese più anziano del mondo, seguito dall'Italia. Oltre che i progressi in ambito medico e scientifico, per capire le ragioni di questi cambiamenti vanno considerati anche l'accessibilità alle cure e gli stili di vita: nel report si legge che "sebbene qualche diversità nell'età degli anziani riflette la nostra eredità genetica, gran parte deriva dall'ambiente fisico e sociale in cui viviamo. Casa, vicini, comunità possono avere un effetto sulla salute, anche attraverso barriere o incentivi che influenzano decisioni, comportamenti, opportunità".


Di fronte a questi radicali cambiamenti ci si trova a dover fronteggiare diversi problemi, primo tra tutti quello dell'aumento dei costi dell'assistenza: oltre ad esempi di buone pratiche sociali per contrastare l'isolamento e migliorare la sicurezza degli anziani, si stanno progettando cambiamenti nell'approccio della sanità alla cura delle malattie croniche e sostegno ai familiari dei malati.


"Sebbene queste azioni richiedano risorse", conclude il report, "assomigliano più ad un investimento per la società del futuro: un futuro che dà alle persone più anziane la libertà di vivere vite che le precedenti generazioni non avrebbero mai potuto immaginare".


Laura Ripamonti
(2 ottobre 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.