Ultime Notizie

X Factor 9: Skin e Mika scelgono i loro cantanti e chiudono i Bootcamp

Con le scelte dei due giudici internazionali, Mika e Skin, si è conclusa la seconda e ultima parte dei Bootcamp. Ogni squadra adesso è composta da sei artisti e giovedì prossimo con l'ultima fase delle selezioni, gli Home Visit, si definiranno i fantastici dodici che ai live si giocheranno un posto nella musica che conta.
Ma ecco su chi sono ricadute le scelte dei due giudici.


I ragazzi di Mika
Marco - Alle audizioni aveva presentato proprio un brano di Mika conquistando i giudici un po' a sorpresa, la seconda prova conferma il suo spiccato talento sia nelle note basse che nei falsetti. Il suo giudice ha dei dubbi su di lui, soprattutto dal punto di vista stilistico, ma al momento sembra accettare la sfida.

Giacomo, in arte Eva – Coraggiosa la scelta di portare uno dei brani più intimisti di Elisa (Eppure sentire). Una voce e una chitarra, basta questo per creare la magia attorno a lui. Esibizione notevole che strappa la prima standing ovation della serata.

Angel Gabriel – Solo ventuno anni ma tantissimi brividi con la sua versione graffiata di un successo dei Coldplay. Rivisitare The scientist non era operzione facile, ma il risultato finale è più che convincente. Seconda standing ovation e dritto dritto agli Home Visit.



Vittorio, in arte Cranio Randagio – Non poteva mancare nella compagine dei giovani talenti un rapper, e se lo studente ventenne è l'unico ad aver superato la rigida selezione di Fedez e dei suoi colleghi in giuria un motivo ci sarà.

Luca – Il più giovane dei ragazzi scelti da Mika lo è solo dal punto di vista anagrafico, la voce infatti è matura e c'è anche una buona padronanza del palco. Un diamante grezzo.

Leonardo – Si esibisce per ultimo, ma se arrivasse primo tra i ragazzi della squadra di Mika nessuno potrebbe dire qualcosa in contrario. Per lui i live sono davvero dietro l'angolo.


Le quote rosa di Skin
Martina – La cantante intimista dai piedi scalzi non può mai mancare. La sua esibizione è una montagna russa di note, tanto delicata quanto aspra. Il pubblico sembra apprezzare, e anche la cantante degli Skunk Anansie.

Enrica – Solo brividi e applausi per la ragazza, e anche in questo caso siamo davanti a una sedicenne. Care ragazze ai live i posti liberi in categoria solo solo due, sappiatelo.

Gaia – Alle audizioni era stata una delle più convincenti, Mika si era innamorato di lei, Skin no. Con Someone like you di Adele anche il suo giudice non ha più dubbi. Sicuramente tra i cavalli di razza di questa edizione.



Selene – La voce c'è e anche quella sicurezza che la maggior parte delle ragazze, vista l'età, non ha appieno. Unico rischio il suo essere un po' troppo tradizionale.

Eleonora – Non si spiega come sia potuta arrivare fin qui una cantante che alterna momenti buoni a molti più momenti in cui sembra posseduta da molti spiriti. Intanto Eleonora non solo è ancora in corsa, ma quasi quasi è riuscita a convincere anche noi. Sorpresa ruvida.

Margherita – A volte è proprio impossibile restare imparziali, e questo è il caso. La sedicenne non merita soltanto la standing ovation ricevuta, ne meriterebbe una dietro l'altro, a ripetizione senza sosta. Intensa, emozionante, perfetta. Abbiamo ufficialmente il concorrente da battere di questa edizione.


(10 ottobre 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.