Ultime Notizie

Al teatro Brancaccio di Roma Giorgio Montanini live

Un teatro storico, come il Brancaccio di Roma, apre le sue porte ad uno spettacolo di stand-up comedy di un artista come Giorgio Montanini, certamente non un personaggio “comodo”, con il suo spettacolo Liberaci dal bene.
Dopo il successo dell’anno scorso su Rai 3 con Nemico pubblico e la copertina di Ballarò, Montanini arriva al Brancaccio con la sua comicità controversa, tagliente, sfacciata, provocatoria e dissacrante. Liberaci dal bene già dal titolo promette scintille, ed è assolutamente irriverente; è un monologo senza peli sulla lingua che parla liberamente di sesso, di religione, di politica, di morte, tutti argomenti di difficile discussione e affrontati da Montanini con la sua solita verve che distrugge convenzioni, buonismi e luoghi comuni, per ridere e pensare “intelligente”.


Il comico marchigiano è abituato a parlare a briglia sciolta, “maltrattando” il pubblico con la sua schiettezza e il suo punto di vista, i suoi monologhi fanno pensare, fanno sorridere, di certo non lasciano indifferenti. Un personaggio come Giorgio Montanini o lo si accetta oppure è di difficile digestione perché riversa la sua corrosiva comicità su tutto e tutti; la sua satira aspra e disincantata non risparmia la società conformista e le persone assuefatte al pensare comune. Il buonismo del pensare non appartiene a Giorgio Montanini che usa la sua libertà di espressione non per offendere, né per far prediche, fa solo un buon uso della libertà di espressione esprimendo il suo punto di vista con ironia e desiderio di manifestare certe assurdità e ipocrisie.


Il monologo è un viaggio nelle debolezze di tutti, prime fra tutti quelle dell’autore stesso, che parla di sé innanzitutto come rappresentante di una società falsa e ipocrita, affrontando in questo monologo divertente tutte le miserie e le mediocrità dell’essere umano. Liberaci dal bene è una catarsi ironica e liberatoria contro il nostro essere schiavi della società e tratta di argomenti come la transessualità, l’omosessualità, la morte vista attraverso la religione consolatoria: tutti tabù di una società omofoba e falsa. L’obiettivo è una satira moderna che non sia schiava delle convenzioni e dell’accondiscendenza verso il pubblico e che arrivi, attraverso la risata, al cuore dello spettatore che sa ridere di se stesso e di tutto ciò che c’è intorno. Lo spettacolo al Brancaccio di Roma è sicuramente un passo in avanti, un’apertura alla sana e dissacrante satira che coinvolge tutti.



Liberaci dal bene
Giorgio Montanini
Teatro Brancaccio di Roma
venerdì 20 novembre 2015, ore 21.00



(17 novembre 2015)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.