Ultime Notizie

Allarme tumori: dopo la carne rossa, altre 7 sostanze provocano il cancro

In Italia cresce sempre più il numero di persone colpite da tumori. Negli ultimi tempi si è discusso molto circa la carne rossa, il cui consumo eccessivo favorirebbe la creazione delle condizioni per lo sviluppo di alcune dolorose patologie come i calcoli renali e i carcinomi. Tuttavia, questo tipo di prodotto non è l'unico a creare disturbi e studi medico-statistici dimostrerebbero come altri beni di consumo alimentare e non, a contatto ripetuto con il fisico, provocherebbero la proliferazione di cellule tumorali.


- Le proteine di pesci molto salati sono tra le sostanze che possono determinare un terreno fertile per la formazione di un cancro. Come la carne rossa, gli alimenti in salamoia e il pesce crudo condurrebbero, in taluni casi, al formarsi di tumori al naso o alla faringe.

- La tinta color giallo oro che sovente viene impiegata per tingere tessuti come la seta, il cotone e la lana, meglio nota come auramina, provocherebbe anch'essa questi disturbi.

- Allo stesso modo gli Ascomiceti, micotossine di origine fungina comunemente conosciute come morchelle, lieviti e tartufi.

- Chi lavora nei calzaturifici si trova quotidianamente a contatto con la polvere di cuoio, il benzene e agenti solventi, sostanze nocive che rischiano di provocare il cancro.



- Anche chi lavora nel settore della produzione dei mobili è a rischio, soprattutto di tumore al naso, a causa della costante esposizione alla polvere di legno.

- Le fibre asbestiformi contenute nel talco indurrebbero la formazione di cellule cancerogene.

- In egual misura il benzene mischiato ad altri solventi che siamo soliti trovare nelle vernici e nei colori. Per questo motivo chi li maneggia è a rischio.



(8 novembre 2015)


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.