Ultime Notizie

Scoppia la crisi tra Russia e Turchia

Dopo l’abbattimento di un aereo militare russo sui cieli della Siria da parte della Turchia, le relazioni tra i governi di Mosca e Ankara sono al minimo storico e la litigiosità tra i due Paesi si fa ogni giorno più aspra. I russi dicono che il loro aereo si trovava in una zona di volo libero sui cieli siriani, mentre i turchi sostengono che il velivolo ha violato lo spazio aereo turco ed è stato richiamato più volte prima di essere abbattuto. Secondo le autorità turche, il velivolo cadendo in picchiata avrebbe impattato vicino ad una zona abitata ed avrebbe ferito due persone.


Il presidente russo Putin ha ammonito il suo omologo turco Erdogan che non è disposto a tollerare un altro sgarbo come questo e che, se succederà un altro incidente, sarà costretto a mettere in atto serie misure difensive. La Turchia rischia anche di vedersi tagliare drasticamente le forniture di gas russo, di cui è importatrice di grandi quantità e che è assolutamente necessario per mantenere in piedi le industrie turche e riscaldare gli edifici in inverno. È proprio nel campo delle infrastrutture energetiche che Russia e Turchia hanno molti accordi commerciali di cui hanno sempre beneficiato entrambe ma che ora rischiano di saltare, danneggiando l’economia dei due Paesi e mettendo a rischio molti posti di lavoro.


La tensione tra Mosca e Ankara si avverte anche sui media, sia tradizionali che digitali; sui quotidiani turchi i russi vengono mostrati come provocatori ed attaccabrighe che hanno messo a dura prova la pazienza e i nervi dei militari turchi, tanto da costringerli ad abbattere l’aereo. Sui quotidiani russi, invece, sono i turchi ad essere dipinti come dei traditori e si mette in discussione la volontà di Ankara di andare fino in fondo nella lotta contro il sedicente Stato islamico.
Sembra che uno dei piloti sia stato ucciso, mentre l’altro è stato recuperato con blitz congiunto tra forze speciali russe e siriane ed è stato portato nella più vicina base militare russa nella zona di Latakia.


I vertici dell’Alleanza Atlantica stanno negoziando e lavorando duramente per far trovare ai governi russo e turco un accordo; le divisioni nella coalizione internazionale rischiano di vanificare tutti gli sforzi ed i progressi fatti finora nella lotta al Califfato e questo, dopo gli attacchi a Parigi, sarebbe inaccettabile per l’Occidente.


(26 novembre 2015)

  

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.