Ultime Notizie

Alimentazione e crisi: impatto pesante ma inferiore rispetto al previsto

In tempi di crisi economica gli stili di vita cambiano: bisogna scegliere come spendere i propri soldi, non soltanto per quel che riguarda la cultura, l'istruzione e il tempo libero, ma anche nell'ambito dell'alimentazione. Negli ultimi anni si è assistito ad un calo nella spesa alimentare delle famiglie ma anche ad una riduzione degli sprechi.


Alcuni ricercatori di epidemiologia della ASL di Torino e dell'Università di Torino hanno pubblicato uno studio sulla rivista “Epidemiologia e prevenzione”, andando ad analizzare il contenuto della borsa della spesa degli italiani. Si è notato, infatti, che è calata la spesa non solo per carne e pesce, ma anche per frutta e verdura, mentre si è registrato un aumento del consumo di legumi. A causa delle difficoltà economiche, molte famiglie stanno rinunciando al consumo di carne rossa e carboidrati (che negli anni scorsi erano cibi molto più consumati), aumentando invece la spesa per cibi meno costosi ma energetici come i legumi. 


Lo studio rileva che l'impatto della crisi economica è stato pesante, ma di entità inferiore rispetto al previsto. Uno degli effetti più temuti, soprattutto in Italia, era quello a carico della dieta mediterranea, che molti studi davano in crisi a causa della crisi economica: fino ad oggi, stando ai dati raccolti, sembra che gli Italiani continuino, nonostante le difficoltà, a comprare e consumare cibi di qualità.

(9 dicembre 2015)

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.