Ultime Notizie

Carriera e vita di coppia: perché le due cose non sono incompatibili

Tutti noi sappiamo che chi lavora tanto, troppo – la classica categoria di stakanovisti che lavora milleduecento ore alla settimana, 7 giorni su 7 e la notte, magari, da casa – mette KO i propri rapporti sociali. Ci è stato raccontato da quando siamo nati. Ecco che se scoprissimo che quella bellissima coppia che abbiamo incontrato al cinema l’altro ieri è composta da un avvocato da urlo e da un medico dalla fama mondiale sarebbe subito chiaro: non dureranno a lungo. 


È legge. Ma ne siamo sicuri? Sì, è vero, chi lavora tanto ha meno tempo da dedicare alla famiglia ma, più spesso di quanto non si creda, le persone con più tempo libero tendono a sprecarlo mentre chi ha poche ore da dare le organizza in modo pratico ed efficiente. Lo hanno scoperto i ricercatori del Politecnico federale di Zurigo tramite uno studio finito niente po’ po’ di meno che sulla rivista di scienze sociali Human Nature, del Tavistock Institute britannico. Gli studiosi hanno analizzato ben 285 coppie per 6 mesi; i partecipanti avevano, circa, 39 anni e lavoravano 44 ore alla settimana. Non solo la loro stabilità di coppia non risulta compromessa dal troppo lavoro ma la maggior attenzione con cui si dosa il tempo favorisce una serenità maggiore. Il tempo è minore ma è impiegato in modo migliore. Basterebbe solo, in certi casi, cercare di prendere il meglio dalle situazioni.

(8 gennaio 2016)

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.