Ultime Notizie

Come evitare gli effetti della sbornia: due metodi infallibili per riprendersi dopo Capodanno

Durante il cenone di Capodanno, si sa, si alza sempre un po' il gomito. Tra una tartina, il cotechino con lenticchie e il tradizionale brindisi allo scoccare della mezzanotte, le bollicine vanno giù che è un piacere, spesso anche dopo il brindisi che inaugura il nuovo anno. Così, accade che il giorno seguente ci si svegli con un grande mal di testa e le suppellettili della stanza facciano movimentate danze intorno a noi, veramente da capogiro. Per evitare la nausea della tipica sbronza da party di fine anno ci sono due metodi “della nonna” forse non a tutti conosciuti ma piuttosto efficaci per combattere le conseguenze dell'eccesso di sostanze alcoliche nel sangue. Caffè, frullati freschi e succhi di frutta (che fanno sempre e comunque bene in questi casi) a parte, un buon toast al miele e l'insolito abbinamento uova e brodo possono davvero aiutarvi a calmare emicrania e stomaco irritato.


Per quanto riguarda il toast, esso sarebbe l'alimento più indicato per il post sbornia perché essendo asciutto “assorbirebbe” i succhi gastrici. L'aggiunta del miele permette al corpo di combattere l'eccesso di acetaldeide, la sostanza tossica in cui viene trasformato l'alcool una volta ingerito. Come ha spiegato il medico ricercatore inglese John Emsley della Royal Society of Chemistry, il miele rifornisce apporta sodio, potassio e fruttosio, sali e zuccheri importantissimi per mantenere l'equilibrio fisico.
La cisteina è un'altra sostanza necessaria per abbattere l’acetaldeide dovuta all’assunzione di alcol. Questa si trova in abbondante quantità nelle uova, il che le rende un'ottima colazione per il risveglio dopo una folle notte a base di vino, spumanti e drink di vario tipo. Se le uova vengono abbinate ad un buon brodo caldo le tossine verranno eliminate molto più velocemente perché esso fornisce il sale e il potassio persi a causa dell’abuso alcolico.


Questi due rimedi anti-sbronza sembrano banali e sciocchi ma in realtà aiutano davvero ad evitare effetti indesiderati: provare per credere.


(1° gennaio 2016)


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.