Ultime Notizie

Gennaio, tempo di buoni propositi

Un paio di anni fa il settimanale americano Time stilò la lista delle aspirazioni di Capodanno per centrare gli obiettivi che promettiamo a noi stessi di dover fare per l’anno nuovo ma che puntualmente disattendiamo perché irrealistici; allora riguardavano il budget familiare, l’abbattimento delle calorie in eccesso e la gestione del tempo quotidiano. Non ho notizie brevi manu di un eventuale “restyling” di ciò da parte della testata giornalistica made in Usa ma credo che grossomodo gli obiettivi di noi mortali restino sempre quelli.


Gennaio è mese di “saldi” quindi spese extra anche se “motivate”, è mese questo anche di settimane bianche e dopo mesi di siccità finalmente nevicherà, sarà difficile tenere a freno la smania di inforcare sci & snowboard; sforare quindi di budget familiare, calorie in eccesso e planning quotidiano è quasi matematico, le intenzioni rimangono sulla carta e gli obiettivi di Capodanno pure.
La forza di volontà di cui ognuno di noi dispone è però una risorsa infinita al fine di perseguire e centrare l’obiettivo, a lei ci si deve aggrappare perché senza quella non si va da nessuna parte, peccato non che non perseguiamo ciò che veramente servirebbe.
Bisognerebbe iniziare a capire, citando un esempio di stretta attualità, che lo smog è evitabile se solo smettessimo (qualche volta) di usare l’auto per andare in palestra o accompagnare i figli alla scuola, è fuori dalla nostra consuetudine ma sarebbe meglio facessimo così.


Un frigorifero d’estate come un forno d’inverno, è così che finora è stata la nostra casa, non è un delitto ma è sbagliato e ancor più sbaglia l’amministratore pubblico, sindaco o assessore a non far oggi rispettare regole che domani saranno priorità; forse scegliere un politico o uno schieramento che sposi temi ambientalisti non sarà sbagliato se è vero che lo smog dei giorni nostri è soprattutto stupidità e dabbenaggine di chi ci amministra che si materializza in polveri sottili e monossidi letali.
Se è vero che ogni giorno sbagliamo forse è anche vero che gli “spazi di manovra concessi” sono questi e che se viviamo un quotidiano fatto di lampadine accese e code in auto coi motori accesi forse qualcuno dovrebbe insegnarci a “de-crescere”, ovvero fare un passo indietro per vivere meglio e farci fare una passeggiata in più; ma la nullità regna sovrana, quindi sprechiamo, sporchiamo e facciamo i furbi facendo così diventare l’aria irrespirabile.


Superstizione, regole e desideri sono “il sale” di gennaio, mese dei buoni propositi, ma anche facce di una stessa medaglia, dell’abitudine ad ascoltare a volte le “voci di dentro” che portiamo nell’anima e che forse sono quel “lato B” della vita di ogni giorno che varrà la pena capire di più e che ci farà emergere dalla pochezza intellettuale imperante nei giorni nostri.


(4 gennaio 2016)



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.