Ultime Notizie

A Londra la Conferenza dei donatori per la Siria

A Londra si è tenuta la Conferenza dei Paesi donatori per la Siria; i fondi stanziati verranno assegnati alle famiglie delle zone più remote del Paese mediorientale, serviranno per garantire a bambini e ragazzi un’istruzione seria e per comprare generi di prima necessità a chi ne ha più bisogno.


Gli organizzatori vorrebbero raccogliere grazie a questa conferenza almeno l'equivalente di 8,3 miliardi di euro, che dovrebbero anche servire a rendere più dignitosa la vita dei cittadini siriani costretti a vivere in condizioni disastrose in campi profughi nei Paesi confinanti.
Gli Stati partecipanti hanno promesso tutti grosse cifre per aiutare il popolo siriano in difficoltà; la Germania ha promesso che donerà 2,3 miliardi di euro da qui fino al 2018, mentre il Regno Unito 1,6 miliardi e l'Italia 360 milioni. Tra le 70 delegazioni c'è anche quella della Giordania, presieduta dalla regina Rania, che ha chiesto agli altri Paesi aiuto per sopportare l'immenso flusso di profughi che ogni giorno entrano nel suo territorio.
Alla Conferenza era presente anche Malala Yousafzai, giovane donna premio Nobel per la pace, che si batte per l'istruzione femminile e ha denunciato i molti, troppi casi di sfruttamento sessuale subiti dalle ragazze nei campi profughi da parte di chi invece dovrebbe aiutarle e proteggerle.


La Yousafzai ha presentato a tutti la sua amica e coetanea Mazoun Almellehan, ragazza rifugiata che nel suo breve intervento ha testimoniato tutte le difficoltà della vita nei campi profughi e ha detto: “Un giorno, quando sarò giornalista, scriverò un articolo. Un articolo per raccontare come i bambini siriani siano tornati a casa per rimettere in sesto il loro Paese. Spero che questa storia cominci qui con voi oggi”.
La precedente Conferenza dei donatori si era tenuta in Kuwait e si era conclusa con tante promesse che alla fine però non erano state mantenute; le donazioni arrivate in Siria erano solo una piccola parte del denaro promesso.


Mentre a Londra si discute, in Siria la situazione precipita ogni giorno di più verso il baratro e donne e bambini continuano ad ammalarsi e perdere la vita a causa della denutrizione e delle scarse condizioni igieniche e si spera che almeno questa volta le promesse di donazione siano mantenute.





Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.