Chi ha la cucina disordinata ingrassa di più - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Chi ha la cucina disordinata ingrassa di più

Share This
Oggi ho pensato di fare una bella camminata. Mi sento appesantita e ho deciso che, sì, dopo tutti gli articoli fatti su diete su misura, stili di vita sani ed equilibrati e attività fisica vitale per il benessere, è corretto che inizi a razzolare bene oltre che predicare fantasticamente. Non riesco a spiegare questa strana fame – che io chiamo da pescecane – che mi assale quando, da sola in casa con l’atmosfera soffusa e il caldo artificiale sputato dalla mia stufa, ingurgito un intero pacco di wafer alla vaniglia – quelli al cioccolato mi piacciono di più, ma puntualmente dimentico di comprarli.


Ora uno studio della prestigiosa Cornell University pubblicato su Environment sta dirimendo tutti i miei dubbi e le mie perplessità. Pare che le persone che hanno una cucina disordinata – assicurano gli scienziati – tendano a mangiare di più e, di conseguenza, a ingrassare maggiormente, perché, innervositi dal disordine, si ritrovano a fare molti spuntini fuori orario. Ecco la spiegazione: la mia cucina sembra sempre appena bombardata da una guerra. Deve essere questo il problema.
L’esperimento in questione ha coinvolto 101 donne, alle quali è stato chiesto di aspettare in una cucina piena di coppe di biscotti, cracker e carote. In metà dei casi la cucina era disordinata e colma di piatti sporchi. Ad alcune, inoltre, è stato chiesto di ricordare una situazione in cui si erano sentite fuori controllo mentre ad altre è stata fatta la richiesta opposta. Le partecipanti con la cucina in disordine e che pensavano a una situazione nella quale non avevano controllo hanno consumato molti più biscotti rispetto a quelle nell’ambiente tranquillo e che in mente avevano una situazione positiva (circa 103 calorie contro sole 38); il consumo di carote e cracker tra i due gruppi non ha subìto nessuna variazione.


Si pensa che questo tipo di risultato sia valido anche per i maschi. Il meccanismo è questo: le persone, quando l’ambiente non è ordinato, tendono a chiedersi perché debbano loro essere controllati quando nient’altro lo è.
E da domani: ordine. Tutto per non passeggiare di nuovo.




Post Bottom Ad

Pagine