Ultime Notizie

Continuano i combattimenti in Siria

In Siria, nei pressi dell'importante città di Aleppo, continuano senza sosta i combattimenti tra l'esercito regolare siriano e i terroristi del sedicente Stato islamico; almeno 143 militari siriani, 274 tra ribelli e jihadisti e 89 civili hanno già perso la vita nelle aspre battaglie che si sono combattute in questi giorni. Dal primo giorno di questo mese di febbraio sono già 500 le vittime degli scontri ad Aleppo e purtroppo la maggior parte di esse sono donne e bambini innocenti; 23 sarebbero i minori morti durante i bombardamenti degli aerei da caccia russi e molti sono quelli rimasti orfani.



Le case della città siriana, molto famosa in tutto il mondo per il suo sapone, sono quasi tutte distrutte o molto danneggiate e quindi inagibili e molte persone sono state costrette a rifugiarsi nelle tendopoli e nei campi profughi allestiti con l'aiuto delle Nazioni Unite; le condizioni di vita in questi campi sono a dire poco disastrose. Grazie ai raid aerei dell'Aviazione russa e della coalizione internazionale l'esercito regolare di Damasco sta piano piano rioccupando molte zone del Paese che fino a poco tempo fa erano saldamente nelle mani degli uomini in nero del Califfato, ma gli scontri si fanno sempre più aspri e le vittime civili sono sempre di più. I militari siriani appoggiati dagli attacchi aerei si stanno avvicinando alla zona di Tal Rifat, ultima città molto popolosa prima di entrare in territorio turco; nella città si sarebbero stabilite alcune cellule terroristiche molto pericolose che di certo non si arrenderanno molto facilmente. Alcuni gruppi ribelli si sono insediati anche nei quartieri orientali della città di Aleppo, in cui vivono ancora circa 350000 civili costretti a sopportare abusi e violenze e a vivere senza nemmeno i generi di prima necessità. La guerra in Siria ormai va avanti da anni e le varie conferenze che hanno tentato di dare un nuovo assetto politico e pace al Paese si sono concluse con un niente di fatto; si spera che in futuro ci possa essere una pacificazione anche per questo martoriato angolo di Medio Oriente.


Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.