Ultime Notizie

Intervista a Valentina Cebeni, autrice de “La ricetta segreta per un sogno”

Valentina Cebeni è una bravissima scrittrice, amante della cucina e dei libri, scrive perché scrivere è la sua ragione di vita

Benvenuta Valentina, apprezzo molto la tua scrittura, come hai iniziato?
Grazie Daniela, come ho iniziato, mi chiedi? Be’, credo un po’ come tutti: leggendo. Perché non puoi imparare a scrivere senza una solida formazione da lettore, senza quella sana “fame di storie” che non si sazia mai. A questo, ovviamente, si aggiungono una smisurata curiosità, il talento e moltissima disciplina; scrivere, almeno per me, comporta una ricerca e uno sforzo verso il miglioramento costante, che implica un “allenamento” quotidiano.


Quale è stata la fonte di ispirazione che ti ha convinta a scrivere “sul serio”?
La mia fonte d’ispirazione è stato il mio periodo nero, arrivato subito dopo il liceo. Ero in una fase molto difficile della mia vita e la scrittura, un sogno che cullavo sin da bambina, è sgattaiolata fuori dal cassetto ed è venuta a salvarmi.

Quanto è difficile emergere in un settore notoriamente super inflazionato?
Molto, ma sono fermamente convinta che sia la qualità delle storie a fare la differenza, perché un professionista riesce a scovare un diamante anche nel fango, la sua luce non potrà mai essere oscurata. Un’altra caratteristica fondamentale per emergere ritengo sia l’umiltà di accettare le critiche, di capire che il manoscritto è il fulcro di questo fantastico mondo di carta e inchiostro, e non lo scrittore; il lettore non cerca il personalismo dell’autore, ma una storia che sappia farlo sognare.

Il tuo primo romanzo è stato “L’ultimo battito del cuore” edito da Giunti e ora con Garzanti pubblichi il secondo “La ricetta segreta per un sogno” in uscita il 18 febbraio, come ti hanno scoperta?
Nel primo caso ho inviato spontaneamente il manoscritto in Giunti, mentre con Garzanti l’incontro è avvenuto grazie alla mia agente/Cupido (editorialmente parlando, s’intende!), alla quale sarò eternamente riconoscente.



Parliamo appunto di questo romanzo, di cosa parla?
La storia di Elettra, la protagonista, è quella di una donna alla ricerca delle sue radici, e per ritrovarle, per trovare le risposte alle tante domande circa la sua famiglia cui la madre si è sempre rifiutata di rispondere, intraprende un viaggio. Si reca dopo un incontro quasi “magico” sull’Isola del Titano, un lembo di terra strappato al mare, dove incontrerà e sarà accolta da una piccola comunità di donne che la aiuterà a sciogliere i nodi del passato, misterioso e pieno di segreti, e a ritrovare il dono che Elettra credeva di aver perso: comunicare attraverso il cibo, proprio come faceva sua madre. Un dono che guiderà Elettra lungo la strada della verità, del perdono, e soprattutto dell’amore.

Cosa ti aspetti in termini di successo? Non essere modesta, suvvia.
Nutrire delle aspettative gloriose è la cosa più pericolosa che io possa fare, per cui mi guardo bene dal farlo. È inutile negare che come qualsiasi scrittore desidero che il romanzo raggiunga il massimo numero di lettori e che questi amino la storia Elettra come io l’ho amata, ma al momento è solo un augurio. Il giudice ultimo sono sempre i lettori, perciò mi rimetto al loro giudizio.

Tre aggettivi per definirti.
Emotiva, ipercritica, pittorica.

Il genere letterario che preferisci?
Narrativa, anche se leggo un po’ di tutto. I libri sono come gli uomini: c’è il tipo ideale, ma poi finisce sempre che ti innamori di quello cui normalmente non avresti mai rivolto la parola. È chimica, non puoi spiegarlo razionalmente.


Ci saranno delle presentazioni pubbliche per “La ricetta segreta per un sogno”?
Siamo ancora in fase di definizione, ma sì, sono previste delle presentazioni. Come saprai, poi, la parola in tal senso spetta ai librai, lettori e organizzatori di rassegne e festival, perciò anche in questo caso mi rimetto a loro.

Grazie a Valentina Cebeni, una donna di talento che ama le donne e questo mi piace tantissimo.
Grazie a te, Daniela, per il tuo tempo e le belle domande. Un saluto a tutti i tuoi lettori, vi aspetto in libreria!

Potete trovarla su:
- Twitter: @ValentinaCebeni
- Facebook: Valentina Cebeni
- Instagram: valentinacebeni




Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.