Ultime Notizie

Oscar 2016: I favoriti e le possibili sorprese

Il 28 febbraio si terrà al Dolby Theatre di Los Angeles l’88a edizione della cerimonia degli Oscar, vediamo insieme quelli che sono i favoriti per le categorie principali e quelle che potrebbero essere le sorprese e ribaltare i pronostici.


Miglior film
- La grande scommessa (The Big Short)
- Il ponte delle spie (Bridge of Spies)
- Brooklyn
- Mad Max: Fury Road
- Sopravvissuto – The Martian (The Martian)
- Revenant -  Redivivo (The Revenant)
- Room
- Il caso Spotlight (Spotlight)



La categoria con l’esito più incerto quest’anno pare essere proprio quella per il Best Movie, i candidati infatti si sono divisi tutti i premi che precedono la cerimonia. I tre favoriti però sembrano essere Revenant che ha trionfato ai Golden Globe, La grande scommessa vincitore ai PGA (Producers Guild Awards) e Il caso Spotlight che si è portato a casa il SAG (Screen Actors Guild Awards). Le possibili sorprese potrebbero essere Mad Max: Fury Road e Room apprezzatissimi dalla critica e il lizza per diverse statuette tra i riconoscimenti principali. Sembrano tagliati fuori invece The Martian e Brooklyn.

Miglior Regia  
- Lenny Abrahamson – Room
- Alejandro Gonzàlez Iñàrritu – Revenant
- Tom McCarthy – Il caso Spotlight
- Adam McKay – La Grande Scommessa
- George Miller – Mad Max: Fury Road



Anche per la regia sarà una dura lotta con Abrahamson che pare il più defilato, tutti però, per motivi diversi possono ambire al premio. Riuscirà il Back to Back a  Iñàrritu? Sembra il favorito, con George Miller e Adam McKay a insidiarlo da vicino, la sorpresa (ma neanche troppo) potrebbe essere McCarthy visto il lavoro eccellente fatto con Il caso Spotlight.

Miglior Attore Protagonista
- Leonardo DiCaprio – The Revenant
- Michael Fassbender – Steve Jobs
- Eddie Redmayne – The Danish Girl
- Bryan Cranston – Trumbo
- Matt Damon – The Martian



Riuscirà il buon Leo a portarsi a casa la tanto agognata statuetta? Sembra di si, quest’anno è il grande favorito e pare non avere rivali per la grande e faticosa performance in Revenant, forse non è l’interpretazione migliore di DiCaprio in carriera ma potrebbe e dovrebbe comunque essere l’anno buono. Cranston e Fassbender rispettivamente per le interpretazioni di Dalton Trumbo e Steve Jobs rappresentano i pericoli principali per Leo.                                                                                    Si limiteranno al ruolo di semplici spettatori Eddie Redmayne, già premiato lo scorso anno per Stephen Hawking in La Teoria del Tutto, e Matt Damon.

Miglior Attrice Protagonista
- Cate Blanchett – Carol
- Brie Larson – Room
- Saoirse Ronan – Brooklyn
- Jennifer Lawrance – Joy
- Charlotte Rampling – 45 anni



In questa categoria il risultato sembra scontato, Brie Larson ha fatto incetta di premi nei mesi appena passati e pare estremamente improbabile che qualcuna delle altre candidate possa soffiarle la statuetta da sotto il naso. Piccole chances per Saoirse Ronan, Cate Blanchett e Jennifer Lawrance.

Miglior Attore non protagonista
- Sylvester Stallone – Creed
- Mark Rylance – Il ponte delle spie
- Tom Hardy – The Revenant
- Mark Ruffalo – Il caso Spotlight
- Cristian Bale – La grande scommessa



I due contendenti principali sono Stallone, per la sorprendente ottima performance nei panni di Rocky in Creed e l’incredibile Rylance ne Il ponte delle spie, il ruolo di possibile outsider lo ha Tom Hardy per il ruolo di John Fitzgerald che è quasi riuscito a oscurare DiCaprio in The Revant.

Miglior Attrice non protagonista
- Rooney Mara – Carol
- Rachel McAdams – Il caso Spotlight
- Alicia Vikander – The Danish Girl
- Kate Winslet – Steve Jobs
- Jennifer Jason Leigh – The Hateful Eight



Alicia Vikandere e Rooney Mara sono le grandi favorite per questa categoria, con la prima leggermente avanti nei pronostici. Questo pare essere l’anno di grazia per la svedese Vikander candidata ai Golden Globe in due categorie differenti (attrice protagonista e non) per due film diversi. Kate Winslet e Jennifer Jason Leigh potrebbero rapresentare le sorprese per questa categoria e (quasi) le uniche note positive in questi Oscar per i rispettivi film snobbati in quasi tutte le altre categorie importanti .

Per il Miglior film d’animazione  certa la vittoria del capolavoro Disney/Pixar Inside Out inserito anche nella categoria Miglior sceneggiatura originale (candidatura insolita per un film d’animazione) nella quale il grande favorito e quasi certo della vittoria è Il caso Spotlight, il grande escluso di questa categoria è Tarantino, snobbato infatti in questi Academy Awards il suo The Hateful Eight. Miglior sceneggiatura non originale  sembra destinato a La grande scommessa, possibile sorpresain questa categoria può essere rappresentata da Carol. Citazione doverosa per il rappresentate italiano a questi Oscar, Ennio Morricone candidato per la Miglior colonna sonora  di The Hateful Eight , un po' ti spirito patriottico e tutti a tifare per il grande Ennio.
Ora non ci resta che aspettare il 28 febbraio, goderci lo spettacolo e vedere se le previsioni saranno rispettate o come spesso accade ci saranno sorprese.


Fausto Orrù

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.