Ultime Notizie

Raggiunto l'accordo per la pace in Siria

Finalmente è stato raggiunto un accordo che potrebbe portare una pace duratura anche in Siria; i punti più importanti sono un cessate il fuoco da applicare entro una settimana al massimo e l'apertura di corridoi umanitari.



Nelle zone ancora controllate dal sedicente Stato islamico continueranno i raid aerei della coalizione internazionale, in collaborazione con l'Aviazione russa, ma allo stesso tempo i corridoi umanitari permetteranno l'evacuazione della popolazione civile e la cura dei feriti in ospedali da campo allestiti dalle Nazioni Unite. La cosa più importante, infatti, era proprio limitare al massimo il numero di civili coinvolti nei combattimenti, anche perché in questi cinque anni di guerra contro le milizie del dittatore Assad e contro gli uomini in nero del Califfato, le vittime civili sono già 500000. Il Syria Support Group durante le ore concitate della conferenza che si è appena tenuta a Monaco di Baviera ha anche fatto il punto sull'inchiesta sull'uso di armi chimiche da parte di Assad e si è parlato di come risolvere la crisi migratoria che ormai va avanti da molti mesi. Il Segretario Generale della NATO Jens Stoltenberg ha ammesso che è stato chiesto all'Alleanza di intervenire contro i trafficanti di esseri umani nel Mar Egeo e ha spiegato che: “La crisi dei migranti e dei rifugiati in Europa è alimentata principalmente dalla guerra in Siria, quindi sono benvenuti gli accordi raggiunti stanotte a Monaco. Ora l'importante è attuare le misure rapidamente e rendere visibile questa intesa traducendola in azioni sul terreno”. Si può dire che gli accordi raggiunti siano buoni, anche se rimangono ancora le divergenze tra Russia e Stati Uniti sul destino di Assad quando la guerra sarà finita; per il governo di Mosca dovrebbero essere i siriani a decidere l'assetto politico del loro Paese con elezioni democratiche, mentre per il governo di Washington Assad è solo un ostacolo e dovrebbe essere esiliato fin da subito.

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.