Ultime Notizie

Sanremo 2016: Quando 1+1 fa Zero Assoluto

Artista in gara: Zero Assoluto 
Componenti: Matteo Maffucci e Thomas De Gasperi 
In attività dal: 1995 

La carriera in tre tappe: I due compagni di scuola arrivano al successo nazionale nell'estate del 2005 quando il loro singolo Semplicemente conquista il doppio disco di platino. L'anno dopo diventa quindi d'obbligo la consacrazione sanremese con Svegliarsi la mattina. Sempre nel 2006 il duo collabora con Nelly Furtado nella versione italiana del successo All good things (come to an end) riuscendo a portare l'artista con loro sul palco dell'Ariston l'anno dopo. 


Canzone in gara: Di me e di te
Cover della terza serata: Goldrake
Disco in uscita: Di me e di te (in uscita a marzo)
Partecipazioni precedenti al Festival: 2

I tre più grandi successi: Semplicemente (2005) - Sei parte di me (2006) - Svegliarsi la mattina (2006)

Carlo Conti dice di loro: “Tornano con la loro musica, la loro leggerezza, la spensieratezza e soprattutto con il loro ritmo”.



Testo della canzone
di T. De Gasperi, A. Filippelli, M.Maffucci

Parlami di te e dei tuoi silenzi
Dei tuoi occhi che sono sempre senza sguardi
Parlami per non dimenticare per non avere più timore
Parlami di partecipazione
Ma questa vita ci fa solo che mentire
Parlami perché ti so ascoltare
Anche se poi non so che dire
Di un amore che fa pugni senza guanti
Di ritorni che han sapore di partenze
Di un cuore che ha più stanze di un albergo
Mentre guardo le stelle levarsi nei tuoi cieli
Di sognare i tuoi sguardi ad occhi aperti
Di temporali che ci urlano contro
Di me e di te
E basterebbe solo sporcarci di parole
Leggendoci negli occhi
La paura e l’emozione
Ci siamo persi in una strada tra follia e vita
La follia eri tu
In questa vita che grida e che spinge lontano
Se molli la presa mi scivoli piano
Ma che cosa vuol dire sentirsi insicuri
La teoria degli esclusi e la poesia degli illusi
Occhi chiusi
Di un amore che fa pugni senza guanti
Di ritorni che han sapore di partenze
Di un cuore che ha più stanze di un albergo
Mentre guardo le stelle levarsi nei tuoi cieli
Di sognare i tuoi sguardi ad occhi aperti
Di temporali che ci urlano contro
Di me e di te
Di me e di te
Di me e di te
E tira su gli occhi
Non serve guardare lontano
Parliamoci adesso
Di un amore che fa pugni senza guanti
Di ritorni che han sapore di partenze
Di un cuore che ha più stanze di un albergo
Mentre guardo le stelle… le stelle
Di sognare i tuoi sguardi ad occhi aperti
Di temporali che ci urlano contro
Di me e di te
Di me e di te
Di me e di te
E tira su gli occhi
Non serve guardare lontano
Parliamoci adesso
Di me e di te
Di me e di te
Di me e di te
Di sognare i tuoi sguardi ad occhi aperti
Di temporali che ci urlano contro
Di me e di te
Di me e di te
Di me e di te





Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.