Ultime Notizie

A chi sarà affidata la panchina dell’Italia dopo Conte?

Sono stati fatti davvero tanti nomi in questi giorni per il dopo-Conte. Ma la prima domanda è: ha fatto bene ad annunciarlo prima dell'Europeo? Secondo me sì. Conte è un professionista e credo (e spero) che voglia vincere Euro 2016. Solo in Italia, sotto questo punto di vista, pensiamo male... Poi meglio dirlo in anticipo che all’ultimo minuto.
Ma analizziamo i nomi dei probabili successori.


Fabio Capello: è in cima alla lista dei desideri di molti. Ha un’esperienza internazionale, è italiano e potrebbe chiudere una grande carriera con un’ottima panchina, ma c’è da abbattere lo scoglio dell'ingaggio.
Zdeněk Zeman: non adatto ad una grande nazionale di calcio. Non penso che nel 2016 sia ancora possibile trascurare la fase difensiva; in questo momento è all'ultimo posto con il Lugano nella Super League svizzera.
Roberto Donadoni: una “minestra riscaldata”. La panchina della Nazionale per lui è già arrivata (forse troppo presto per la sua carriera da allenatore), l'assenza di esperienza internazionale lo penalizza.


Ventura-Mazzarri: manca l’esperienza internazionale.
Fabio Cannavaro: ha allenato nel calcio che "non conta" (per usare un brutto termine) ma è favorito dal fatto di aver vinto un Mondiale da giocatore.
Claudio Ranieri: sta facendo bene con il Leicester City ma con la nazionale greca ha fallito. È un allenatore "da campo", deve lavorare con la squadra ogni giorno, inoltre recentemente ha dichiarato di non voler prendere una nazionale.
Roberto Mancini: se a livello economico l'operazione fosse fattibile, forse, sarebbe una buona scelta. L'esperienza internazionale c'è, il palmarès contiene vittorie importanti ed è arrivato il momento nella sua carriera di fare il selezionatore.


Matteo Possamai

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.