Ultime Notizie

La dieta dell’intestino sano: in quattro settimane pancia piatta

Chi non vorrebbe la pancia piatta? Io non so nemmeno cosa voglia dire avere il ventre livellato. Ho un peso normale, adatto alla mia infelice altezza, tuttavia quell’antipatica pancetta antiestetica mi accompagna, sempre e comunque, come fosse una mia cara amica. Cosa fare?


La dieta Swift o dell’intestino sano promette l’eliminazione di questa piaga in sole quattro settimane. Kathie Madonna Swift, nutrizionista americana, ha scritto un libro su questa dieta, spiegando come molte funzioni dell’organismo possano essere “regolate” in modo da dimagrire. Tutto dipende dall’insieme dei batteri del nostro organismo, il microbiota. Le fibre che introduciamo mediante i vegetali sono importanti in tal senso: esse sono capaci di alimentare alcuni batteri necessari per la salute del colon e del corpo in generale. Un deficit alla flora batterica intestinale potrebbe, secondo la nutrizionista, aumentare la probabilità di incorrere in malattie autoimmuni o in altre patologie.


Ma in cosa consiste la dieta contenuta nel libro La dieta dell’intestino sano?
Consumare con moderazione i grassi di origine animale: essi potrebbero alimentare batteri dannosi per il nostro corpo e sono capaci di produrre infiammazione all’intestino.
Consumare con moderazione lo zucchero. Molti sono gli studi che dimostrano come lo zucchero possa rivelarsi dannoso, in particolare i ricercatori di Harvard hanno collegato un uso eccessivo della sostanza con un rischio doppio di cardiopatia.
Da consumare in abbondanza i cibi ricchi di fibre; tra essi si trovano: aglio, banane, asparagi, avena, mandorle e verdura a foglia verde.
Molto importanti sono i cereali integrali, soprattutto quelli che contengono glutine come amaranto, grano saraceno e quinoa.
No a carboidrati e latte e derivati: fermentando producono accumulo di gas che gonfia l’addome.
Non si deve bere più di una tazza al giorno di caffè: lo stress che produce la caffeina ha cattivi influssi sull’organismo.
Sì a cioccolato fondente e miele: il primo riduce il rischio di malattie cardiache, il secondo produce i batteri cosiddetti “buoni”.
Ma sarà equilibrata? E in quattro settimane, noi comuni mortali nemiche della palestra, avremo la pancia piatta?




Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.