Ultime Notizie

Lo chiamavano Jeeg Robot: si respira aria di realtà

Per sfuggire alla polizia, un criminale da due soldi si tuffa nel Tevere. Un bagno tra scorie di materiale radioattivo gli fa passare una brutta notte. Ma nulla pare cambiato. Durante un "lavoro", il suo collega viene ucciso e lui precipita da un palazzo di nove piani. Sopravvive, e scopre di aver ottenuto forza e resistenza sovrumani. Suo malgrado, si farà carico della figlia del collega morto, ragazza con problemi psichiatrici fissata con Jeeg Robot, proteggendola dal capo criminale della zona.


Questo è il filo, ma il trattamento è ben diverso da come ci si potrebbe aspettare. Nel primo quarto d'ora è già tutto presente: crudezza spietata della realtà criminale di Roma, topoi supereroistici caricati fino al ridicolo e al trash oppure smontati dalla stessa realtà in cui sono disciolti. Claudio Santamaria è tetro mediocre che sopravvive tra budini alla vaniglia e film porno. Luca Marinelli, folle di pochezza, carica di perfetta meschinità il suo personaggio, rendendolo sempre di una statura ben al di sotto di un classico villain. Echi di Unbreakable e Gomorra



L'Italia è presente; dalla lingua ai temi, dalla musica ai luoghi, ai social, alle persone, allo squallore, si respira aria di realtà. Solo la vicenda del nostro supereroe sembra staccarsi in parte da tutto questo. Non riesce mai del tutto a divincolarsi dalla sua mediocrità, ma, a poco a poco, sembra instillarsi in lui la regola aurea del supereroe, fatta di poteri e responsabilità. E la coscienza che solo chi non è più uomo può mandare all'aria i compromessi a cui il reale ci incatena. Difficile stabilire quanto questo pulp riesca a trovare una personalità univoca. C'è tanto, forse troppo, forse confuso, ma giusto.



P.S. Il disagio è ritrovarsi al cinema seduto di fianco a una che urla ad ogni scena violenta/sanguinosa del film. Praticamente per le due intere ore.

Cosimo Monari

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.