Ultime Notizie

Mangiare di notte favorisce l’aumento del peso

Avete mai sentito che mangiare di notte equivale a mettere su peso più facilmente? Io sì e anche spesso, sebbene prima d’oggi non me ne fossi mai chiesta il motivo. Nonostante questo, quando a mezzanotte mi sveglio innervosita da qualche sogno che, ovviamente, non riuscirò mai a decifrare finché campo, la prima cosa che faccio è fiondarmi su un pacco di biscotti o su uno di wafer alla nocciola. Naturale come respirare, insomma. Un ansiolitico naturale.


Ma perché non bisogna mangiare di notte?
Pare che il picco di melatonina si abbia tra le 22 e le 23 – o almeno così ci assicura il dottor Roberto Manfredini, professore ordinario di medicina interna e direttore della clinica Sant'Anna di Ferrara – e che quindi mangiare dopo ci faccia pagaiare contro il nostro orologio biologico, creando problemi e favorendo l’aumento del peso. Occorre, quindi, consumare la cena presto – non troppo – e essere a letto intorno alle 23 e 30, in modo che il nostro corpo sfrutti, per dormire, le nostre sostanze naturali.


Nell’intervista che ha rilasciato a www.de-gustare.it, l’esperto ci mette in guardia dai cibi che potrebbero farci dormire peggio. Chi mangia carne per evitare i carboidrati a cena fa male, in quanto le proteine la sera, fungendo come sostanze eccitanti, evitano che il sonno faccia il suo naturale capolino. Un bel piatto di pasta, assicura, è ipnoinducente. Le funzioni vitali hanno tutte un ritmo e, studiosi come il dottor Manfredini, si propongono di spiegarci il loro funzionamento.




Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.