Ultime Notizie

Omicidio stradale, con l’ok del Senato è legge

Con 149 voti favorevoli, 3 contrari e 15 astenuti il Senato ha approvato definitivamente il disegno di legge che introduce il reato di omicidio stradale e il reato di lesioni personali stradali.


Rimane la pena già prevista, quella dai 2 ai 7 anni nell’ipotesi base, cioè quando la morte sia causata dalla violazione del Codice della strada, ma la sanzione penale aumenta negli altri casi. Da 8 a 12 anni di carcere infatti, per  chi uccide una persona guidando in stato di ebbrezza grave, con un tasso alcolemico oltre 1,5 grammi per litro, o sotto effetto di droghe. 


Sarà invece punito con la reclusione da 5 a 10 anni l'omicida il cui tasso alcolemico superi 0,8 g/l oppure abbia causato l'incidente per condotte di particolare pericolosità - eccesso di velocità, guida contromano, infrazioni ai semafori, sorpassi e inversioni a rischio- . In ogni modo la pena può aumentare della metà se a morire è più di una persona; nel caso il colpevole rischia fino a 18 anni di reclusione.



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.