Ultime Notizie

Islam e videosorveglianza negli asili: le dichiarazioni di Alfano

L'imam radicale Tareq Suwaidan, di cui era previsto l’arrivo a Como, non potrà entrare in Italia. Lo ha chiarito il ministro dell’Interno Alfano nel corso del question time di oggi pomeriggio alla Camera. Qualora cercasse di varcare i nostri confini verrebbe prontamente respinto – ha  proseguito il ministro –  precisando che sia la nostra Polizia che quella di tutti i Paesi Schengen ha ben nota la figura dell’Imam.



Separare chi prega da chi spara: è continua e mirata l’azione governativa che ha portato già a tante espulsioni per ragioni di sicurezza nazionale. In Italia  sono 1.250 le strutture islamiche di cui 4 moschee, 858 luoghi di culto e 343 associazioni - ha detto il ministro di Piazza del Viminale, 1 –  prima di rispondere ad un’altra interrogazione per la tutela dei bambini quali soggetti deboli nelle scuole dell’infanzia e nelle strutture assistenziali con particolare riguardo all’utilizzo di telecamere a circuito chiuso: “pronti a legge ma attenzione a privacy”. Alfano ha spiegato che il Garante della privacy ha emanato regolamenti per la videosorveglianza nei luoghi di lavoro in modo da evitare forme invasive di controllo e dunque occorre “realizzare un bilanciamento tra sicurezza e privacy nel pieno rispetto del principio di proporzionalità”.



Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.