“Mi hanno rimasto solo” al teatro della Cometa di Roma - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

“Mi hanno rimasto solo” al teatro della Cometa di Roma

Share This
Il nuovo spettacolo di Michele La Ginestra, Mi hanno rimasto solo, è in scena al teatro della Cometa fino all’8 maggio, uno spettacolo divertente e profondo dove l’attore è su un palcoscenico vuoto e racconta al pubblico la sua storia, il suo sogno: “Poter interpretare ogni sera un personaggio diverso”.


Il teatro diventa un tutt’uno col pubblico, diventa un luogo reale, un luogo magico che ascolta il protagonista di questa storia e gli offre ciò che gli serve: testi, costumi e musiche. Il protagonista dello spettacolo è rimasto solo in un teatro, dimenticato da tutti. L’unica sua possibilità di sopravvivere alla solitudine è di impegnarsi in una recita che ogni sera è diversa, ogni sera un personaggio diverso, anche con i pochi mezzi che ha a disposizione egli può inventarsi qualcosa da recitare, per sognare, per riscattare una vita da anonimo dello spettacolo. Ogni sera il personaggio recita la frase “mi hanno rimasto solo”, che è poi la memorabile frase detta da Vittorio Gassman nel film L’audace colpo dei soliti ignoti. Il protagonista racconta che, dopo aver recitato nei panni di Ciampa nel Berretto a sonagli, è rimasto chiuso nel teatro ormai vuoto, teatro che lui rianima ogni volta che recita.


Michele La Ginestra dà vita a vari personaggi per raccontare la storia del suo protagonista e coinvolge il pubblico in questo sogno e magia che è il teatro. L’attore è accompagnato sul palco dal pianista Paolo Tagliapietra che sottolinea tutti i passaggi più importanti dello spettacolo con l’aiuto anche di tre coriste eccezionali, quali sono Alessia Lineri, Irene Morelli e Alessandra Fineo, due soprani e un contralto che punteggiano le musiche con le loro voci. Il pubblico assiste a vari personaggi rivisitati da La Ginestra come l’irresistibile Archimede, oppure come lo svampito Leonardo, inserendo anche alcuni passi di celebri fiabe per bambini naturalmente riviste dalla grazia dell’attore e anche accennando al suo personaggio visto nella trasmissione televisiva Colorado, dove recita Don Michele che dà strampalati consigli ai suoi parrocchiani.
Mi hanno rimasto solo è davvero uno spettacolo bellissimo e pieno grazie alla verve di La Ginestra sempre umile e confidenziale con il suo pubblico. La Ginestra è un attore bravissimo che regge da solo il palcoscenico con uno spettacolo ben curato e con un messaggio di speranza per tutti: nella vita ci si può sempre reinventare.


Post Bottom Ad

Pagine