Ultime Notizie

Referendum sulla durata delle trivellazioni in mare: italiani chiamati alle urne

Il prossimo 17 aprile ci sarà il referendum abrogativo sulla durata delle trivellazioni in mare voluto da nove regioni costiere (Basilicata, Calabria, Campania, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sardegna e Veneto) che ne temono l'impatto su ambiente e turismo.


Il quesito chiede di scegliere se abrogare la norma, introdotta con la legge di stabilità, che consente alle società petrolifere di cercare ed estrarre gas e petrolio entro dodici miglia dalla costa senza limiti, cioè sino all'esaurimento del giacimento.
Con il termine trivellazione si intende la perforazione in profondità eseguita con la trivella, in particolare riferita alla ricerca di giacimenti petroliferi.


Se vince il SI si bloccano tutte le concessioni entro le dodici miglia alla scadenza dei contratti, se vince il NO le compagnie potranno richiedere delle proroghe. Secondo questo fronte, l'impatto ambientale è limitato e bisogna salvare i posto di lavoro sulle piattaforme, per gli ambientalisti invece un Paese ecologicamente più sicuro può generare profitto e occupazione senza rischi per l'ambiente.
Il dibattito è acceso, non resta che recarsi alle urne, votare è un nostro diritto, oltre che un dovere.


Ambra Leanza

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.