Amministrative, le modalità per il voto domiciliare - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Amministrative, le modalità per il voto domiciliare

Share This
Nella settimana appena trascorsa gli uffici comunali sono rimasti aperti ininterrottamente per consentire i regolari adempimenti legati alla presentazione delle candidature per le amministrative del prossimo 5 giugno. Sono oltre 1300 i comuni interessati dall’elezione del sindaco e dal rinnovo dell’assise cittadina; oggi parliamo della possibilità di richiedere il voto domiciliare.

Per poter votare nella propria abitazione bisogna produrre apposita domanda di ammissione al sindaco del comune nelle cui liste elettorali si è iscritti entro il 16 maggio. Il termine per la presentazione dell’istanza – precisa una nota di Piazza del Viminale, 1 in Roma – “ha tuttavia carattere ordinatorio, può pertanto essere superato compatibilmente con le esigenze organizzative del comune, per garantire comunque il diritto di voto costituzionalmente tutelato”. La domanda di ammissione – che nel caso delle elezioni amministrative è valevole anche per l’eventuale turno di ballottaggio – deve contenere l’indirizzo dell’abitazione dell’elettore, un recapito telefonico, copia della tessera sanitaria e  un’adeguata certificazione sanitaria rilasciata a cura dei medici designati dalle varie aziende sanitarie che, proprio perché incaricati al rilascio di tale certificato, non possono essere candidati né parenti fino al quarto grado di candidati.


Post Bottom Ad

Pagine