Legge Bacchelli, un vitalizio al poeta Zeichen - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Nel corso della riunione odierna, e su proposta del ministro Angelino Alfano, il Consiglio dei Ministri ha deliberato circa la concessione di un assegno di vitalizio straordinario a favore del poeta e scrittore Giuseppe Mario, in arte Valentino Zeichen.

La proposta è stata formulata in ossequio alla legge  8 agosto 1985, n. 440 - legge Bacchelli -  (Istituzione di un assegno vitalizio a favore di cittadini che abbiano illustrato la Patria e che versino in stato di particolare necessità).  I requisiti – rende noto Palazzo Chigi – sono stati valutati positivamente dalla Commissione consultiva per l’attestazione della chiara fama e dei meriti, istituita presso la Presidenza del Consiglio, che ha espresso parere favorevole nella seduta dell’11 maggio 2016. A chiedere il vitalizio sono stati gli amici del poeta 78enne colpito da ictus e residente in una abitazione di precarie condizioni.


Post Bottom Ad

Pagine